Il Palazzo Nazionale di Sintra - itLisbona

itLisbona

ARTE EDIFICI STORICI MONUMENTI MUSEI STORIA

Il Palazzo Nazionale di Sintra

Palazzo Nazionale di Sintra

Sintra racchiude diversi tesori, che la rendono giustamente una meta celebre a livello internazionale. Uno di essi è senza dubbio il Palazzo Nazionale di Sintra, che domina incontrastato il centro della cittadina portoghese. La sua sagoma inconfondibile, caratterizzata da due altissimi camini bianchi, è una vera e propria icona non solo di Sintra, ma anche del Portogallo.

Da diversi anni ormai (non considerando il momento difficile che stiamo vivendo a causa della pandemia), il colorato Palácio da Pena è sicuramente l’attrazione regina di Sintra. Questo castello, dallo stile così particolare, è diventato sempre più famoso, non solo per il suo indiscutibile fascino, ma anche grazie al passaparola sui social media.

Sintra riserva comunque molte altre sorprese per chi ama la storia e l’arte. Il Palazzo Nazionale è una di queste.

Vista notturna del Palazzo Nazionale di Sintra
Vista notturna del Palazzo Nazionale di Sintra
Immagine di Vitor Oliveira | Licenza: CC BY-SA 2.0

Qualche cenno storico

La storia del palazzo risale al periodo della dominazione araba. I primi cenni dell’esistenza di un castello a Sintra sono del geografo arabo Al Bakri, vissuto nel secolo XI. Successivamente si ha notizia che il re Giovanni I ne fece dono al Conte di Seia nel 1383, anche se dopo pochi anni l’edificio tornò in possesso della casa reale.

Il palazzo venne ricostruito a partire dal 1489, quando prese il via una campagna di lavori per alleggerire la struttura dell’edificio e ad arricchirne la decorazione interna, con l’applicazione di azulejos in stile mudejar. All’inizio del secolo successivo vennero costruite la cosiddetta ala manuelina e la spettacolare Sala degli Stemmi, con oltre 70 stemmi di famiglie nobili portoghesi.

Altri ambienti del castello degni di attenzione sono la Sala dei Cigni e la Cappella Palatina, con le sue decorazioni di ispirazione moresca. Il terremoto del 1755, che devastò Lisbona e dintorni, provocò diversi danni, rendendo necessari importanti lavori di restauro. Tra di essi, si ebbe la costruzione di una nuova ala, dal Jardim da Preta al Pátio dos Tanquinhos.

Sala dei Cigni, uno degli ambienti più famosi del Palazzo Nazionale di Sintra
Il bellissimo soffitto della Sala dei Cigni (Sala dos Cisnes)
Immagine di Gilles Messian | Licenza: CC BY 2.0

La famiglia reale portoghese utilizzò il palazzo con una certa regolarità dall’inizio del secolo XV alla fine dell’Ottocento. Negli ultimi anni della monarchia la regina madre, Maria Pia di Savoia, scelse il Palazzo Nazionale di Sintra come residenza estiva. Il palazzo divenne inoltre sede di diversi ricevimenti organizzati per accogliere gli statisti che si recavano in visita in Portogallo.

Il Palazzo Nazionale di Sintra: un’attrazione culturale e turistica di primo piano

Monumento nazionale dal 1910 (l’anno della fine della monarchia), il Palazzo è oggi una delle attrazioni turistiche più apprezzate di Sintra e del Portogallo. Il suo stile originale ed eclettico, che combina diverse influenze architettoniche, e le sue decorazioni interne, molto ben conservate, conquistano i visitatori. I suoi ambienti sono una testimonianza unica e imperdibile per chiunque ami la storia del Portogallo.

Nell’attesa che sia di nuovo possibile visitarlo, l’ente che si occupa della gestione di gran parte del patrimonio culturale di Sintra offre la possibilità di effettuare una visita virtuale. Il link è Palácio Nacional de Sintra (parquesdesintra.pt)

Il Palazzo Nazionale di Sintra ultima modifica: 2021-03-05T09:52:30+00:00 da Lorenzo Salinari

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments

Bellissimo posto!

To Top
2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x