Lisbona: alla scoperta delle sue zone verdi - itLisbona

itLisbona

CONSIGLI UTILI ITINERARI NATURA

Lisbona: alla scoperta delle sue zone verdi

Ponte 25 Aprile

Lisbona è una città dai mille volti, accoglie ogni anno moltissimi turisti estasiati dall’atmosfera che si respira, dai quartieri tipici, dal mare, dai fiumi e dalle persone che la popolano.
Girovagando nella città si scoprono anche moltissime zone verdi a partire dai piccoli prati che separano i vari quartieri, fino ad arrivare al vero polmone della città che si estende dal fiume Tago per raggiungere, inesorabile, l’interno di Lisbona fondendosi con la vita delle persone che la vivono.
Le zone verdi di Lisbona si adattano a qualsiasi attività per grandi e piccini, esplorando le varie zone troviamo bambini correre e passeggiare , gente che si rilassa lungo le rive del Tago, chi gira in bicicletta lungo percorsi di diverse difficoltà e chi, al contrario corre, perciò oggi mi piacerebbe scoprire insieme a voi tutta la natura intorno a questa città , che rende ancora più piacevole ogni pausa e momento di relax .

Curiosi di conoscere gli spazi verdi più importanti da visitare? Partiamo!

Il Giardino c-Real

ll giardino Príncipe-Real si trova nel quartiere da cui prende il nome ed è famoso per il suo grande cedro con un diametro di 26 metri che ha oltre un secolo di vita. 
Il suo vero nome è  Franca Borges e fu realizzato nel 1915 .
Questo bellissimo giardino conserva ancora il Serbatoio idrico Patriarcal de Lisboa.
Si trova oltre il Miradouro S.PedroAlcantara e sembra separare le vie più basse del Chado.
Qui la gente viene in cerca di tranquillità , del suo cedro, delle magnolie che crescono rigogliose e dei tanti musicisti che colmano, con la loro musica il silenzio, senza invadere troppo la pace che si respira.

Lisbona: Il Jardim da Estrela

Il Jardim da Estrela si trova nella parrocchia di Estrela.
ll giardino è stato realizzato nello stile dei tipici giardini inglesi, di ispirazione romantica. Si estende per 4,6 ettari ed è aperto al pubblico tutti i giorni, dalle  ore sette fino alla mezzanotte.
Uno dei punti centrale del giardino è il gazebo in ferro battuto, costruito nel 1884, dove molto spesso suonano, nei mesi estivi, diversi musicisti. 
Il famoso Passeio Público rappresenta il viale in cui si concentrano le grandi marche nazionali e internazionali ma, sui marciapiedi, ancora conserva delle opere d’arte lasciate dai numerosi artisti della pavimentazione, unici nel lavorare la pietra, caratteristica tipica di Lisbona.

Jardin De Estrela
L’immagine by jaime.silva è sotto licenza CC BY-NC-ND 2.0

La riserva Naturale sul fiume Tago

Il fiume Tago offre anche una riserva naturale che ospita tantissimi tipi di uccelli. La grande flora è dovuta dal fatto che molti volatili durante la loro migrazione spesso decidono di restare qui e nidificare , ampliando cosi le diverse specie presenti a Lisbona.

Lisbona e i suoi 3 giardini botanici

Lisbona ha al suo interno ben 3 giardini botanici:

  • L’Orto Botanico dell’Università di Lisbona, nel 2010 fu classificato come monumento nazionale. Un giardino progettato a metà del XIX secolo per sperimentare gli studi svolti nella scuola Politecnica. Al suo interno c’è la prima serra chiamata “Butterfly House” con le sue numerosissime farfalle. 
  • Il Giardino botanico di Ajuda ha un estensione di circa 3,5 ettari. Il giardino è famoso perché detiene una banca di conservazione dei semi e conta circa 1640 tipologie di piante al suo interno. Fu il primo giardino botanico realizzato in tutto il Portogallo;
  • Il Giardino Botanico Tropicale ha un estensione di circa7 ettari e si trova nella zona monumentale di Belém. Dalla sua nascita questo giardino è stato il centro della sperimentazione delle diverse culture.
    Al suo interno, nel corso degli anni, numerose sono state le relazioni con istituzioni simili, con un costante scambio di materiale vegetale.

L’Adamastor a Santa Catarina

Questo giardino è uno dei miradouro più apprezzati di Lisbona.
L’Adamastor a Santa Catarina consente una vista mozzafiato che si estende dal fiume Tago alla Serra da Arrábida.
La caratteristica di questo terrazzo è che consente una visione unica delle navi che, avvicinandosi al Ponte 25 de Abril si scontrano immancabilmente con i riflessi del sole sul fiume Tauro e con essi si confondono regalando una sensazione molto piacevole di fusione.
Da questa stessa visione che si sperimenta in questo terrazzo deriva l’espressione portoghese “Vedere le navi”,  un modo di dire che significa “non riuscire ad ottenere ciò che si desidera”.

Miradouro De Santa Catarina Lisboa Portugal (49395973188)
L’immagine by Vitor Oliveira from Torres Vedras, PORTUGAL è sotto licenza CC BY-SA 2.0

 Parque das Nações

Il  Parque das Nações si trova tra il fiume Tago e l’Oceanario .
Questo giardino si estende per 8 ettari. La caratteristica principale è il suo movimento che simula quello dell’oceano con la sua costante capacità di generare e disfare con delicatezza le onde.
Nella zona più a nord del Parque das Nações si trova il Parco del Tago che rappresenta la zona verde più grande della Lisbona orientale.

Il Parco di Montesanto

Il Parco di Montesanto raggiunge quasi i 1000 ettari e nella zona panoramica, conosciuta con il nome Panorâmico de Monsanto, molto spesso viene allestita da numerose opere d’arte urbana.

Parque José Gomes Ferreira

Tra le zone verdi di Lisbona meno famose ma non per questo meno caratteristici c’è il Parque José Gomes Ferreira.
Questo parco nasce da terreni che in passato accoglievano delle fattorie e si estende per circa 4 ettari.
Una zona verde più selvaggia che accoglie numerose specie di uccelli.
Il Parque José Gomes Ferreira sorge nel 1880 con l’idea di fare da contorno al Palácio da Feiteira, acquistato nel 1911 da César Augusto de Figueiredo che lo offri al comune di Lisbona rendendolo accessibile a tutti.
Ad oggi ospita due grandi campi da Paddle, una piacevole area Pic-nic, un lago e un parco Avventura (Benfica Extreme Adventure Park – BX).

Lisbona: il Parco Marechal Carmona

Uno dei parchi più belli e famosi della zona di Cascais è il Parco Marechal Carmona.

Questo parco si trova nel centro storico e va ad integrare i Giardini di Visconde da Gandarinha e del Palazzo dei Conti di Castro Guimarães.

La grande zona verde di Lisbona: La Tapada de Mafra

La Tapada de Mafra è una zona verde di Lisbona che si estende per ben 883 ettari, fu realizzata nel 1747 e circonda il Palazzo di Mafra

Al suo interno vi sono numerosi habitat tra cui pascoli, foreste, corsi d’acqua con numerose specie animali.

Girovagando, possiamo trovare anche agriturismi per chi desidera un coinvolgimento totale, percorsi da vivere in bicicletta o a piedi e visite guidate per apprezzare la sua  flora e  fauna. 

Tapada De Mafra
L’immagine by Portuguese_eyes è sotto licenza CC BY-SA 2.0

In conclusione

Per concludere spero che questa breve guida delle zone verdi di Lisbona possa essere utile per meglio muoversi e orientarsi. Un’aiuto per chi sosta qualche giorno in questa splendida città e per chi, al contrario, ci vive e vuole scoprire zone inesplorate.

Se siete interessati a scoprire tutte le sfaccettature di questa città , qui troverete una serie di articoli utili.

.

Lisbona: alla scoperta delle sue zone verdi ultima modifica: 2021-08-31T09:45:06+01:00 da Noemi Solo Rumore Mor

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments

¿Qué opina la comunidad?

Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
1
0
Would love your thoughts, please comment.x