NOI ITALIANI ALL'ESTERO PROMUOVIAMO L'ITALIA

itLisbona

CURIOSITA' QUARTIERI

Porto: una città unica a nord del Portogallo

Ponte Di Oporto

Porto e’ una piccola città del nord del Portogallo, conosciuta , anche, come la “città dei ponti” in quanto il fiume Douro divide Porto da Gaia (un suo distretto) tenute collegate, appunto, da una serie di ponti. Il primo fu costruito nel 1806, il Ponte Das Barcas che, crollò 3 anni dopo.  Nel 1843, al suo posto, venne costruito il Ponte Di Maria II , di cui, ancora oggi,restano i piloni di sostegno; accanto sorgono ad oggi il Ponte Luis I e Maria Pia .

Porto Del Portogallo
“Compact” by reflexer is licensed under CC BY-NC-ND 2.0

Porto e’ una città caratterizzata dalle case che sorgono una accanto all’altra con le facciate completamente ricoperte da azalejos, il tipico ornamento utilizzato nell’architettura portoghese e spagnola, che donano a questa piccola città colore, allegria e soprattutto una storia antica in perfetta fusione con il giorno d’oggi.

Come muoversi a Porto?

 A Porto i collegamenti si affidano a una rete metropolitana che collega molto bene la zona di Porto dal centro fino ad estendersi in tutta la zona principale della città attraverso un trasporto misto che si snoda tra la superficie e il sottosuolo e da una rete di trasporto urbano gestito dalla STCP che si snoda tra le zone di Porto, Gaia, Gondomar e Maia. Per l’acquisto dei biglietti singoli , con un costo di circa 2,00 euro, è possibile direttamente sul bus in cui si sale o nelle biglietterie presenti in ogni stazione metro. Per chi resta più tempo può scegliere di acquistare un pacchetto con più corse (ottenendo uno sconto) caricandoli sulla carta Andante oppure, decidere di farsi un abbonamento mensile al costo di 30,00 euro per muoversi tra le zone centrali o di 40,00 euro per chi decide di spostarsi nei distretti limitrofi.

Porto - Metro di Oporto
“Oporto’s Metro” by pedrosimoes7 is licensed under CC BY 2.0

Infine, e’ presente l’aeroporto internazionale  che dista 10 km dalla città, aeroporto Francisco de Sá Carneiro (OPO), facile da raggiungere sia in metropolitana sia utilizzando l’ottimo servizio offerto dai tanti UberDrive presenti in qualsiasi ora del giorno e della notte.

Porto, una città da vivere e sentire

Porto, che ricordiamo si trova a nord del Portogallo, sta diventando una delle città più apprezzate dai turisti ma anche da chi ci vive. Una città che ha il sapore di paese senza diventare “restrittiva”.
Porto e’ viva, attraente e variegata, colma di iniziative e adatta a chiunque trovi dentro di sè la voglia di scoprirla e farne parte per qualche giorno.
Porto e’ una città antica, spesso si sente dire che è vecchia, che cade a pezzi, forse lo e’ ad uno sguardo distaccato, ad occhi che corrono e mai si fermano, ad una mente che incasella il bello da un punto di vista differente.

A mio parere, ha il sapore di antico non di vecchio, di un tempo a cavallo tra il passato e il presente, una sorta di limbo in cui convivono, in modo naturale, l’evoluzione e la storia. Le case sono caratteristiche, soprattutto nel centro storico, rivestite di piastrelle, che si ergono strette e verso l’alto. Le piccole vie che si snodano ovunque, nella loro assenza di linearità, caratteristica di sampietrini irregolari che ti invitano ad essere consapevole di ogni passo compiuto mentre lo sguardo è alto, perso tra l’unicità che rende questa città colorata e allegra anche solo al primo sguardo.

Ribeira: la storia in un quartiere

Il quartiere più antico della città e’ Ribeira. Qui l’aria e’ intrisa di storia, di uno spazio che si snoda tra strette vie acciottolate e case che rispecchiano la sua stessa storia. Perdersi tra queste vie regala una sensazione difficile da ritrovare in altre città, tra piccoli negozi, pareti colorate da Azalejos che dichiarano apertamente quando una casa inizia e finisce per lasciare spazio a quella successiva. Le case sono tutte vicine, attaccate, con colori e motivi differenti donando quel contrasto che sovrasta gli occhi e i sensi di emozioni e bellezza.

Il vino Porto e la Francesinha: esperienze culinarie da non perdere

Lungo il  fiume Douro, vicino allo sbocco del fiume sul mare si possono vedere le famose navi che contengono le piccole botti del famoso vino liquoroso tipico di Porto, che sicuramente avete sentito nominare. La città è rinomata per questo vino liquoroso invecchiato nelle cantine presente al di là del fiume, lungo le rive di Gaia. Se ne avete l’occasione, attraversate il fiume a piedi lungo il ponte che si erge dalla zona centrale di Porto e perdetevi tra le diverse cantine che offrono degustazioni e guide al loro interno. Sicuramente un’esperienza da vivere in questa città.

Cantina con le botti per la maturazione del vino Porto-
Autore Jairo from São Paulo, Brazil

Un piatto tipico di Porto è invece la Francesinha, un grande sandwich creato con due fette di pane in cassetta con all’interno  salsiccia, salumi e una bistecca di manzo, il tutto ricoperto da formaggio fuso, uovo( per chi lo desidera) e una salsa a base di pomodoro, birra e peperoncino. Il tutto accompagnato, per non farci mancare nulla, da patatine fritte. Una bona calorica e una delizia per il palato.

La vita notturna di Porto

Nonostante questa città abbia il sapore di un paese la vita notturna è estremamente vivace e frizzante. Sono sempre in programma vari eventi in diversi punti e locali. Qui si respira aria di comunità, tutti si riuniscono tra i vari pub e localini, e si beve in compagnia, con un’allegria generale mai fastidiosa. Una bella esperienza per socializzare, ridere e muoversi tra persone che s’incontrano in un luogo con l’interesse di conoscere e assaporare la bellezza della condivisione.

Visita a Porto: quanto tempo occorre?

Il mio consiglio personale per visitare bene Porto, senza fretta, assaporando le sue mille sfaccettature, è quello di dedicarci dai 3 ai 5 giorni. In questo modo e’ possibile vivere con calma ogni via del centro vivendo lentamente ogni istante. Nel caso in cui il tempo a disposizione risulti essere più limitato consiglio di dedicarci almeno un paio di giorni per girarla senza troppa fretta.
Il primo giorno ci si potrebbe perdere tra le vie centrali di Porto, fino ad arrivare al fiume Douro.

Ponte Di Oporto in ferro
“Porto – Portugal” by Portuguese_eyes is licensed under CC BY-SA 2.0

Il secondo, invece, spostarsi dall’altra parte del fiume, nella zona di Gaia per una visita e degustazione alle cantine del vino Porto e muoversi lungo la costa colma di negozi e paesaggi mozzafiato. Se vi dovesse avanzare del tempo, il tramonto nel quartiere Foz, lungo la costa, regalerà certamente una sensazione di libertà selvaggia in cui la forza della natura si percepisce forte tra le onde che s’infrangono sugli scogli.

Per concludere

In conclusione spero, con questo articolo, di avervi trasmesso una piccola curiosità nel voler provare e sentire delle emozioni camminando con gli occhi all’insù, estasiati dai mille colori che caratterizzano questa città tra il fiume e il mare. Una città a nord del Portogallo, Porto, che sorge quando il fiume cosi strutturato e silenzioso s’incontra con l’oceano, mescolando il suo stesso essere definito in una vastità selvaggia e indomabile. Un contrasto intriso nella stessa città, che silenziosamente avanza un’ identità molto affine.

Porto: una città unica a nord del Portogallo ultima modifica: 2020-09-18T10:30:00+01:00 da Noemi Solo Rumore Mor
To Top