NOI ITALIANI ALL'ESTERO PROMUOVIAMO L'ITALIA

itLisbona

CULTURA EDIFICI STORICI EVENTI MONUMENTI QUARTIERI

Alcântara: un quartiere sospeso tra passato e contemporaneità

Palácio Vale Flor, in cui è situato, dal 2001, l'Hotel Pestana Palace

A metà strada tra Belém e il centro storico di Lisbona, il quartiere di Alcântara è considerato uno dei più dinamici della capitale portoghese.

Qualche cenno storico sul quartiere Alcântara

Il suo nome ha origini arabe e significa “il ponte“, con riferimento a un ponte romano esistente nella zona in passato.

Nei nostri giorni, un altro ponte domina il quartiere. Si tratta del Ponte 25 Aprile, costruito durante la dittatura di Salazar e oggi una vera e propria icona di Lisbona.

Ponte 25 De Abril
Il Ponte 25 Aprile, che collega Alcântara e la città di Lisbona ad Almada, sulla riva sud del Tago | Immagine di Deensel | Licenza: CC BY 2.0

Un tempo tutta la zona era attraversata da un piccolo fiume, oggi scomparso, ed era costellata da fattorie ed edifici di vario tipo, inclusi un convento e un palazzo reale, distrutto dal terremoto del 1755.

Nell’Ottocento, Alcântara si trasformò progressivamente in un quartiere industriale, con la presenza di importanti magazzini portuali. Negli ultimi anni, da quartiere un po’ decadente, è diventato uno dei fulcri della Lisbona cool e underground che tanto affascina i turisti, soprattutto giovani, alla ricerca di locali e negozi alternativi e divertimento notturno.

Un quartiere in continuo movimento

I punti di riferimento principali per chi cerca questo tipo di attrazioni sono sicuramente l’area chiamata Docas (sul fiume), LX Factory e Village Underground.

La prima è un porticciolo turistico con diversi ristoranti, pub e locali, nota come Docas de Santo Amaro. È un luogo molto apprezzato soprattutto a fine giornata e nei weekend, non solo dagli stranieri ma anche dai locali.

L’ex zona industriale di LX Factory è sempre in fermento, grazie alla presenza di decine di locali di vario tipo, negozietti di artigianato e articoli vintage, spazi per coworking e interessanti iniziative come il mercatino di prodotti biologici e artigianato della domenica. Da non perdere, per chi visita lo spazio, i tanti interventi di street art (alcuni un po’ nascosti) e la spettacolare libreria Ler Devagar.

Lx Factory
Uno scorcio di LX Factory | Immagine di TJ DeGroat | Licenza: CC BY 2.0

Proprio a fianco, la CARRIS (la Compagnia dei Trasporti Urbani di Lisbona), ha aperto alcuni anni fa uno spazio chiamato Village Underground Lisboa. Si tratta di una piattaforma che rappresenta una sorta di continuazione del concept di LX Factory, con autobus d’epoca e container trasformati in bar e spazi dedicati all’arte e agli eventi.

La stessa compagnia offre la possibilità di scoprire, grazie a un museo tematico, la storia dei mezzi di trasporto di Lisbona, dedicando una particolare attenzione ai suoi celebri tram.

Le attrazioni del quartiere non finiscono certo qui!

Da qualche anno è infatti possibile scoprire più da vicino il Ponte 25 Aprile, grazie all’esperienza interattiva Pilar 7. Si tratta di una mostra multimediale, con ascensore panoramico annesso, che consente di godere di una vista vertiginosa sul ponte e su una parte di Lisbona.

Testimonianze dal passato

Tra i tanti tesori semisconosciuti di Alcântara, c’è anche uno dei pochi monumenti sopravvissuti al disastro naturale che rase al suolo gran parte di Lisbona nel 1755. È la Cappella di Santo Amaro, costruita nel XVIº secolo su un colle che domina il quartiere e decorata da interessanti azulejos.

Nei dintorni, è possibile ammirare alcuni imponenti palazzi, come il lussuoso hotel Pestana Palace e il Palazzo Burnay. Attualmente chiuso al pubblico, il palazzo era la residenza ufficiale di Henrique Burnay, un imprenditore belga-portoghese vissuto tra metà Ottocento e inizio Novecento. All’apice della sua carriera, era considerato l’uomo più ricco del Portogallo.

Palacioburnay
Palazzo Burnay nel 1907 | Immagine di Joshua Benoliel | Licenza: Pubblico Dominio

Chi volesse scoprire qualcosa in più su questo personaggio, non può perdere la mostra recentemente inaugurata e in programma fino a fine febbraio (pandemia permettendo) alla Biblioteca Pubblica di Alcântara, in occasione dell’evento culturale LisbonWeek, quest’anno organizzato proprio ad Alcântara.

La mostra “Garden Party 1907” in programma alla Biblioteca di Alcântara

Nella biblioteca, inaugurata di recente, sono infatti esposte alcune fotografie d’epoca che immortalano un garden party organizzato da Burnay presso la sua residenza. Le sue feste erano considerate un’occasione imperdibile per l’alta società e quindi chiunque contasse, all’epoca, non poteva mancarvi.

Le immagini, provenienti dall’Archivio Municipale di Lisbona, ritraggono un momento di particolare fermento nella storia della città.

Per informazioni sull’orario di apertura e la localizzazione della biblioteca, visitare il link http://blx.cm-lisboa.pt/noticias/detalhes.php?id=1571.

Alcântara: un quartiere sospeso tra passato e contemporaneità ultima modifica: 2021-01-14T08:44:20+00:00 da Lorenzo Salinari
To Top