Il coriandolo, così amato, così odiato - itLisbona

itLisbona

CIBO CURIOSITA' LO SAPEVI CHE

Il coriandolo, così amato, così odiato

Coriandrum Sativum

Dall’aspetto simile a quello del prezzemolo (fa parte della stessa famiglia), il coriandolo è una delle erbe aromatiche più utilizzate nel Centro-Sud del Portogallo. Il suo sapore pungente conferisce un tocco esotico e inconfondibile ai piatti in cui viene utilizzato. Mentre è molto apprezzato dalla popolazione locale e dagli immigrati delle ex-colonie portoghesi, spesso non è gradito ai turisti e a molti stranieri.

Come mai? Il motivo principale è legato proprio all’etimologia del nome di questa pianta. La parola “coriandolo” deriva dal greco Koris, che significa “cimice”, per il fatto che la pianta fresca emana un odore simile a quello delle cimici verdi.

Una ciotolina ripiena di semi di coriandolo
Semi di coriandolo | Immagine di Григорий Калюжный, per Pixabay – Licenza: https://pixabay.com/pt/service/license/

Secondo alcuni studi, l’apprezzamento per questa erba aromatica è legata a motivi genetici e culturali e in generale tra i caucasici e le popolazioni dell’Asia dell’Est si ha la più grande proporzione di coloro che non lo sopportano.

Il coriandolo: un ingrediente insostituibile in molti piatti di Lisbona e dell’Alentejo

Sotto questo aspetto, il Portogallo si distingue, perlomeno da Lisbona in giù. Infatti, mentre al Nord del paese si preferiscono usare il prezzemolo e altre erbe aromatiche, il coriandolo è molto popolare nella cucina lisboeta e soprattutto in quella dell’Alentejo, dove arricchisce molti piatti tipici.

Tra di essi, ricordiamo la sopa de cação (zuppa di squalo spinarolo), la carne de porco à Alentejana (piatto che, a dispetto del nome, è originario dell’Algarve), l’açorda alentejana e la sopa de coentros, dove il cugino esotico del prezzemolo domina incontrastato.

Foglie di coriandolo
Foglie di coriandolo | Immagine di ReStyled Living por Pixabay – Licenza: https://pixabay.com/pt/service/license/

Il coriandolo, oltre a dare un tocco unico ai piatti in cui viene adoperato (anche una semplice insalata), è ricco di proprietà. Tra di esse, spiccano sicuramente quelle antibatteriche e disinfettanti. È indicato in caso di disturbi dell’apparato digerente, come gas intestinali e problemi al fegato. Inoltre, il suo uso contribuisce a regolare la pressione sanguinea, la glicemia e i livelli di colesterolo LDL, come attestato da diversi studi scientifici.

Chi visita Lisbona o l’Alentejo, si rende presto conto di come ingrediente insostituibile caratterizzi in modo unico diverse specialità gastronomiche. Una cosa è certa: il suo aroma, che non lascia nessuno indifferente, un po’ alla volta sta conquistando sempre più amanti della cucina lusitana.

Il coriandolo, così amato, così odiato ultima modifica: 2021-07-14T09:00:00+01:00 da Lorenzo Salinari

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
To Top
4
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x