ARTE CULTURA EVENTI

La città rivelata: una mostra su Matera a Lisbona

Mostra Matera - Foto

Nell’ambito delle manifestazioni in programma per Matera 2019 Capitale Europea della Cultura, l’istituto italiano di Cultura di Lisbona ospita la mostra fotografica di Nico Colucci “Matera Cityscape. La città rivelata. Colucci, architetto e fotografo di architettura nato nella città lucana nel 1969, sarà presente all’inaugurazione di giorno 3 maggio.

La rinascita di Matera

Matera è sicuramente una delle città italiane più suggestive e celebri nel mondo, sebbene sia poco battuta dai turisti portoghesi in visita nel nostro Paese. Questa mostra permetterà al pubblico lusitano di conoscere meglio la città degli iconici Sassi, riconosciuti Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO nel 1993. Antichi quanto la stessa Storia (alcuni tra i reperti ritrovati risalgono al neolitico), il Sasso Caveoso e il Sasso Barisano sono due rioni formati da case e edifici ricavati nella roccia, talvolta sfruttando grotte o caverne già esistenti. Oggi rappresentano un ecosistema urbano straordinario risultante dalle varie forme di civilizzazione succedutesi nei secoli.

Mostra Matera - Vista di Matera

UIno scorcio del centro storico di Matera. Fonte: wikipedia

Fino al 1950, Matera era definita da alcuni politici e intelletuali italiani come una “vergogna nazionale”. Migliaia di persone vivevano nelle caverne preistoriche insieme agli animali. I Sassi erano un groviglio di case sovraffollate in cui mancavano le più elementari condizioni sanitarie, a partire dal sistema fognario e dall’acqua corrente. Nel 1952, le autorità dichiararono che non vi erano condizioni minime nei sassi e abitarli diventò illegale. Il governo italiano si rese conto del valore delle case solo nel 1986 e cominciò a riabilitarle. Fu l’inizio di una nuova alba per il centro storico della città.

Mostra Matera - I Sassi di Matera

I Sassi di Matera

La grande spinta che ha accelerato il processo di risanamento e riqualificazione è stata data dall’UNESCO che come detto il 9 dicembre 1993 ha dichiarato i Sassi Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Si tratta del primo sito dell’Italia meridionale ad entrare a far parte di questo speciale elenco. Nel 2008 la città, grazie al Comitato Matera 2019, intraprese il percorso di candidatura a Capitale europea della cultura nel 2019. La nomina è arrivata nel 2014. L’occasione rappresenta il definitivo riscatto per una città « Che ha vissuto un disastro ma che ha saputo reagire e trasformarsi guardando al futuro » (Franco Arminio, paesologo).

La mostra

Le fotografie di Nico Colucci presentano il panorama urbano della città di Matera come luogo di elaborazione di una cultura antica in grado di parlare alla contemporaneità. Un atto d’amore nei confronti della sua città che l’artista ha saputo esprimere in 30 scatti in bianco e nero e a colori, che mostrano i luoghi più significativi del capoluogo lucano e le sue ricchezze paesaggistiche, architettoniche e storiche: tra gli altri il parco della Gravina, il colle della Civita, la Chiesa rupestre di S. Maria dell’Idris e di San Nicola dei Greci, la Grotta dei Pipistrelli e, ovviamente, i Sassi. In tal modo la mostra diventa veicolo di promozione nel mondo di un territorio unico, ma ancora tutto da scoprire.

Mostra Matera - Foto Colucci

Particolare di uno degli scatti di Colucci presenti alla mostra

Coome scrive Rossano Cervellera nel testo di presentazione della mostra, passeggiando per i vicoli di Matera « si ha la sensazione di entrare in una gigantesca macchina della storia (…). Un percorso fatto di luce e di ombre permette di percepire l’essenza stessa di una civiltà. La fotografia di Nico Colucci permette di penetrare questi aspetti della città, del territorio, della comunità. In altre parole introduce e prepara il lettore ad osservare quello che i Sassi, le chiese rupestri, gli ambienti costruiti, la Murgia, il territorio, offrono ». Una città “rivelata”, dunque, come dice lo stesso nome della mostra. Che intriga e invita lo spettatore ad osservare più da vicino. Le foto non possono riprodurre le sensazioni, i rumori, gli odori. « Ma se ci si concentra », conclude Cervellera, « sembra quasi di poter sentire Matera in tutta la sua essenza, la sua vita, la sua straordinarietà ».

___________________________

Nico Colucci, “Matera Cityscape. La città rivelata
Fino al 6 giugno 2019 – Inaugurazione venerdì 3 maggio alle ore 19:00
Istituto Italiano di Cultura
Rua do Salitre n. 146, Lisbona
Ingresso libero

Marco Sabatino

Autore: Marco Sabatino

Palermitano, classe 1979. Nel 2004 ho conseguito il diploma in Pittura (con tesi in Storia dell’Arte) presso l’Accademia di Belle Arti della mia città. Da sempre lettore vorace e appassionato di scrittura creativa, sono arrivato in Portogallo il primo ottobre 2009, e quasi contemporaneamente ho cominciato a scrivere per il BLOG DI MUNDO, dove racconto con un pò di ironia (ma giusto un pizzico, eh) del Paese e della sua straordinaria capitale, Lisbona.

La città rivelata: una mostra su Matera a Lisbona ultima modifica: 2019-04-30T08:09:53-04:00 da Marco Sabatino

Commenti

To Top