CULTURA INTERVISTE

Talenti italiani a Lisbona: Ercole de Conca

Screenshot 2018 11 06 22 36 58 1 1 1

« Vivo di musica ». Queste le parole con le quali si presenta Ercole de Conca, primo contrabbassista dell’Orchestra Metropolitana di Lisbona. Da Gaeta passando per Ginevra, approda nella capitale portoghese quasi per gioco per poi innamorarsi perdutamente della città. Senza mai dimenticare la sua cara Italia. Ercole si è diplomato al Conservatorio di Stato ed ha completato gli studi con il Maestro F. Petracchi al Conservatorio di Ginevra. Tra il 1992 e il 1994 è stato membro dell’Orchestra Sinfonica Portoghese. Dal 1994, oltre ad essere il primo contrabbassista dell’Orchestra Metropolitana di Lisbona, collabora assiduamente con la Royal Philharmonic Orchestra di Liverpool, l’Orchestra Sinfonica Danese e l’Orchestra Sinfonica della Galizia. Molto attivo nel campo della musica da camera, è stato anche invitato più volte a suonare come solista. Ha pubblicato il suo primo CD nel 2009.

Ercole de conca

Ercole de Conca

Benvenuto Ercole, grazie per aver accettato il nostro invito. Parlaci un po’ di te: chi è Ercole de Conca?

« Sono un musicista, una persona che ha vissuto i suoi sogni nella musica e che grazie a Dio è riuscito a realizzarli. Mi piace pormi sempre nuovi obiettivi da raggiungere. Ora infatti sto lavorando ad alcuni progetti insieme a mia moglie, anche lei appassionata di musica nonché violinista nell’Orchestra Metropolitana di Lisbona. Tra questi vorrei citare quello del Duo Contrasti; tra le iniziative legate a questo progetto vi è quella del “Crossing over” ideato per caso da nostra figlia: con i nostri strumenti classici realizziamo delle cover di musica pop mischiata alla musica classica ».

Come è nata la decisione di venire a Lisbona?

« È nata da una confluenza di eventi. era il 1992 e Lisbona sarebbe diventata in due anni Capitale Europea della Cultura. In quel momento il Portogallo aveva bisogno di orchestre che lo rappresentassero come organizzatore dell’evento. Così cominciarono a fare audizioni nelle più importanti città d’Europa. Una di queste era Monaco di Baviera che non distava molto da Ginevra dove mi trovavo. Avevo appena terminato i miei studi e avevo l’età giusta per fare una nuova esperienza, sicché ho pensato: perchè no? Ho superato l’audizione ed è cominciata la mia avvenutra. La cosa che più mi ha colpito di Lisbona appena arrivato era il suo ambiente internazionale e allo stesso tempo rilassato. La disponibilità delle persone. Pur essendo una grande Capitale mi ha dato l’impressione di una città a misura d’uomo. Nei miei piani originali sarei dovuto restare al massimo un anno, invece ne sono passati 26 ed eccomi ancora qui ».

Screenshot 2018 11 06 22 10 10 1

Ti manca l’Italia? 

« In parte. Soprattutto mi mancano gli italiani: il loro sorriso, la loro spontaneità. Ma porto sempre con me l’identità culturale e nazionale, sia attraverso la musica e quindi del mio modo di suonare, che attraverso la cucina! ».

Screenshot 2018 11 06 22 29 57 1

Cosa consigli ad un giovane che vorrebbe percorrere le tue orme?

« Innazitutto di studiare molto e per bene. Bisogna essere determinati e non ci si deve arrendere alle prime difficoltà. È necessario essere pronti a competere con gli altri ma soprattutto a pagare un prezzo perché per realizzare un sogno c’è sempre un prezzo da pagare come ad esempio lasciare i propri cari, il proprio Paese ».

Il Duo Contrasti: Diana Tzonkova e Ercole De Conca

Conclusione

Ho avuto l’opportunità di partecipare ad una delle performance dell’Orchestra Metropolitana di Lisbona e sono a dir poco straordinarie. Tra le caratteristiche dell’Orchestra vi è quella di coinvolgere (letteralmente) il pubblico, viene cioè data la possibilità agli spettatori di assistere al concerto… Direttamente nel bel mezzo dei musicisti! Un’esperienza unica che consiglio a tutti di provare!

Sara D'Aquanno

Autore: Sara D’Aquanno

Sono laureata in Relazioni Internazionali, mi occupo di pubbliche relazioni e sono un’appassionata di politica, giornalismo e comunicazione. Amo molto viaggiare, ho vissuto a Parigi e a Bruxelles e attualmente vivo a Lisbona.

Talenti italiani a Lisbona: Ercole de Conca ultima modifica: 2018-12-01T06:29:35+00:00 da Sara D'Aquanno

Commenti

To Top