NOI ITALIANI ALL'ESTERO PROMUOVIAMO L'ITALIA

itLisbona

CULTURA EDIFICI STORICI MONUMENTI

La chiesa di Loreto: il suo legame con il mondo.

Igreja do Loreto, Lisboa

La chiesa di Loreto sorge a Lisbona, nel quartiere Chiado, ed è conosciuta anche come la Igreja do Loreto.
Nata per l’esigenza, soprattutto, di mercanti e marinai che, all’epoca, la usavano come un punto d’incontro di tutti gli italiani che transitavano e vivevano a Lisbona. La Igreja Do Loreto, dedicata al culto della madonna di Loreto, fu edificata da Filippo Terzi. Nel 1518 grazie a José Costa e Silva assunse uno stampo neoclassico. Prima della sua costruzione, nel XV secolo, esisteva un vecchio eremo dedicato a Sant’ Antonio.
L’8 aprile del 2018 la chiesa di Loreto ha raggiunto i 500 anni di vita. I festeggiamenti si sono svolti con una messa solenne celebrata da Monsignore Rino Passigato. Alla celebrazione ha partecipato anche il presidente della Repubblica Portoghese e Marcelo Rebelo de Sousa.

La chiesa di Loreto, Lisbona
L’immagine by Portuguese_eyes è concessa in licenza con CC BY-SA 2.0

La chiesa di Loreto e la sua difficile storia.

La chiesa di Loreto, negli anni, ha subito diversi incidenti di percorso che l’hanno vista cadere e tornare in vita, ogni volta, come una fenice che rinasce dalle sue stesse ceneri.
Il 29 marzo del 1651 la chiesa dovette affrontare un terribile incendio che la rese per la gran parte inagibile. Venne ricostruita nel 1676 ad opera della comunità italiana su progetto dall’architetto De Magalhães.
Solo 9 anni più tardi, nel 1755, un terremoto devastante portò alla distruzione della maggior parte dei monumenti della città compresa la chiesa di Loreto. Anche questa volta, dopo 30 anni, venne rimessa in piedi per merito di Joaquim António dos Reis Zuzarte.

Oggi, al lato della chiesa, si trova la torre della Porta di Santa Catarina. Conosciuta come “figlia del Loreto” è caratterizzata dalle decorazioni sulla facciata di Encarnação, provenienti dalle demolizioni subite negli anni. La torre venne costruita per riempire lo spazio vuoto lasciato dalla porta non più presente.

La chiesa di San Loreto: il suo mondo interno.

La parte più imponente e magnifica della chiesa è proprio la facciata, che rappresenta le armi pontificie con due angeli, opera realizzata dal Borromini.

La chiesa del Loreto al suo interno è formata da un’unica navata con 12 cappelle interamente rivestite da marmo di origine italiano. Ogni cappella ospita uno dei 12 apostoli sotto forma di statue dipinte.
La sacristia è ricoperta dalle famose piastrelle tipiche del Portogallo, azulejos, opera del famoso ceramista spagnolo Gabriel del Barco.
Gli altari posti di lato sono dedicati ad altri santi di famose città italiane, quali:

  • San Francesco di Assisi;
  • Santo Giovanni Battista;
  • San Francesco di Paola;
  • San Carlo Borromeo.

Sull’altare principale troviamo la protagonista della chiesa, la madonna di Loreto in mezzo a due bandiere, quella vaticana sulla sinistra e quella italiana sulla destra.
Sulle pareti si possono, invece, ammirare le pitture di António Machado Sapeiro.
Alzando lo sguardo è possibile ammirare l’affresco della Madonna di Loreto opera del pittore Pedro Alexandrino.
Sulla facciata troviamo anche le statue della Nossa Senhora do Loreto, di San Pietro e di San Paolo.

Leggendo vi è venuta voglia di vivere l’esperienza di una messa celebrata in questa chiesa in lingua italiana? Sono contenta di potervi annunciare che ogni domenica del mese alle ore 11.30 si celebra una messa a cui potreste partecipare.

La chiesa di Loreto, Lisboa
L’immagine by pedrosimoes7 è concessa in licenza con CC BY 2.0

Curiosità della chiesa di San Loreto

Questa chiesa è circondata da tante storie e leggende molto interessanti:

  • La leggenda che narra la frequentazione della chiesa da parte di Cristoforo Colombo il quale visse, per un periodo della sua vita, a Lisbona per studiare tecniche di navigazione presso la nota Escola de Sagres. Proprio in questo periodo elaborò l’idea di raggiungere le Indie navigando verso ovest. Presentò il suo progetto al Re che non si rese disponibile a finanziarlo.
  • La statua della Madonna del Loreto, fabbricata con legno di cedro proveniente dal Libano ha ben 300 anni.
  • Negli anni in cui l’Italia non si era ancora unita a Lisbona, la comunità italiana, presente nella città, si riuniva periodicamente. La costanza degli incontri portò alla creazione di una vera “Nazione Italiana” in Portogallo.

Il tesoro della chiesa di Loreto: l’archivio storico

Già dal 1518, al primo piano della chiesa di Loreto, è situato l’archivio storico della confraternita di Loreto. Al suo interno è raccolta tutta la documentazione delle attività svolte a Lisbona dalla nostra comunità.
Ad oggi, di tale documentazioni ne resta solo una parte. Il resto andò perso durante gli eventi catastrofici naturali e non.
In particolare, si perse gran parte della documentazione risalente a prima del 1580. In quell’anno l’invasione spagnola portò le truppe a saccheggiare qualsiasi cosa incontrassero nel loro cammino, la chiesa di San Loreto non venne risparmiata.

Tutte queste catastrofi, nonostante tutto, non hanno “fermato” questa chiesa. La sua continua rinascita è la dimostrazione che, in questa terra, una parte d’Italia si stringe forte e non si piega nonostante ciò che accade.

La documentazione che rimane, ad oggi, si trova racchiusa e protetta in 4 armadi di vetro e comprende:

  • le relazioni e deliberazioni della Giunta, chiamati anche Livros das actas das Sessões da Junta, raccolti in un totale di 6 volumi dal 1651 al 1944;
  • Tutta la documentazione che comprende le entrate e le uscite, chiamate Diários dos conhecimentos de receita da Igreja italianaDiários de receita e despesaLivros MestresDiários das obrigações de Missas e Ofícios e certidões do CumprimentoLivros das Obrigações das Capelas;
  • Gli atti di acquisto dei beni immobiliari appartenuti in passato, chiamati  Livros dos Traslados das escrituras de compras e Reconhecimentos dos foros que os Irmãos de Nossa Senhora do Loreto compraram à Câmara desta Cidade de Lisboa.

Ulteriore documentazione è presente in ben 28 casse di legno numerate e divise per argomento. Al suo interno è racchiusa la storia della chiesa, le feste e i riti avvenuti nei secoli.
In ultimo, in altri 25 faldoni è racchiusa tutta la documentazione mantenuta di ricevute e conti che risalgono agli anni 1618-1834.
A causa del disordine tra i vari documenti, la chiesa ha vietato la consultazione dei documenti in quanto non è presente un inventario.
Solo nel 2014 si è deciso di investire nella digitalizzazione e catalogazione del patrimonio rimasto, tra cui anche libri di musica del XVIII secolo e che durò dall’ottobre del 2014 fino a maggio del 2015 con l’obiettivo di consentire agli studiosi di accedere all’archivio di almeno la documentazione del XVI e XVII secolo

La chiesa di San Loreto oggi: la mostra Tessere la speranza.

Nel 2018 si è svolta la mostra itinerante “Tessere la Speranza” organizzata e voluta fortemente dalla Sovrintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio. Come più volte espresso da Stefano Gizzi, la chiesa, rappresenta un legame tra passato, presente e futuro, che si prende cura di una parte fondamentale della storia Italiana. Ci permette di non dimenticare la nostra presenza e attaccamento alla terra che, forse in modo involontario, invade ogni terra che ci ospita.

Igreja De Nossa Senhora Lisboa Portugal
L’immagine by Vitor Oliveira from Torres Vedras, PORTUGAL è concessa in licenza con CC BY-SA 2.0

Dove si è svolta la mostra?

La mostra si è svolta al Museo di São Roque di Lisbona durata per più di un mese, dal 16 marzo al 19 maggio. Chi è riuscito ad essere li, ha avuto l’occasione di ammirare la Madonna di Loreto proveniente da Frosinone.

In conclusione

Per concludere, spero di aver fatto cosa gradita nel parlarvi della chiesa di Loreto e vi auguro di avere l’occasione di toccare con mano e vedere con i vostri occhi questo magnifico luogo ricco di storia che ci dimostra come il “credere” rende possibile il superamento di qualsiasi avversità s’incontri nel proprio cammino.

Voglia di scoprire altri monumenti a Lisbona? Vi lascio qui una serie di luoghi da poter visitare.

La chiesa di Loreto: il suo legame con il mondo. ultima modifica: 2020-10-29T10:47:10+00:00 da Noemi Solo Rumore Mor
To Top