QUARTIERI

L’elegante quartiere di Chiado, cuore pulsante di Lisbona

Chiado

Chiado è uno dei quartieri più caratteristici e importanti della città di Lisbona. Punto di incontro degli intellettuali del Romanticismo lusitano, dopo un periodo di decadenza è diventato uno dei più frequentati poli commerciali della capitale portoghese.

Da quartiere culturale a polo commerciale

Il nome Chiado sarebbe dovuto al proprietario, chiamato appunto Chiado, di una taverna che nel XVI° Secolo occupava uno spazio di fronte al Convento do Espírito Santo, successivamente noto come Palácio Barcelinhos e oggi come Armazéns do Chiado, centro commerciale che funge da punto di riferimento della zona. Il quartiere è tradizionalmente noto per la forte connotazione culturale. Qui, infatti, nel 1856 sorse il Grémio literário, circolo che riuniva le menti più brillanti del Romanticismo portoghese. Ma il legame con la letteratura ha origini più antiche. Basti pensare al poeta satirico cinquecentesco António Ribeiro, che ha vissuto per molti anni a Chiado nella strada oggi nota come Rua Garrett. Un legame sugellato dalla sua sorridente statua posta nel 1925 nella piazza nota come Largo do Chiado.

Statua Di O Chiado
Statua del poeta António Ribeiro, soprannominato O Chiado. Fonte: Wikipedia

Statua che, tra l’altro, si trova a pochi metri da quella ben più celebre di Fernando Pessoa, posta negli anni ’80 del secolo scorso all’entrata del café A Brasileira, molto frequentato dallo scrittore. Pessoa d’altronde è proprio nato a Chiado, al quarto piano di un palazzo in Largo de S. Carlos, di fronte all’omonimo teatro. La fortuna del quartiere, che fu enorme nel XIX secolo, andò via via calando nella seconda metà del secolo successivo. Il terribile incendio deflagrato il 25 agosto del 1988 nell’edificio degli Armazéns do Chiado, e che rapidamente si propagò ai palazzi vicini (molti risalenti al XVIII° Secolo), diede una sorta di colpo di grazia al quartiere. La sua ricostruzione, realizzata su progetto dell’architetto Álvaro Siza Vieira, richiese quasi 10 anni ma ha restituito lo Chiado all’antico splendore, dando vita a uno dei più vivaci poli commerciali della città.

Statua Pessoa Chiado
La statua di Fernando Pessoa di fronte al Café A Brasileira realizzata dallo scultore Lagoa Henriques

Le attrazioni del quartiere

Chiado conserva nei suoi “confini” numerose statue, musei e altri edifici di grande importanza. Dalla suddetta scultura in bronzo di Fernando Pessoa, vera e propria meta di “pellegrinaggio” di migliaia di turisti, alla Libreria Bertrand, la più antica al mondo ancora in attività. Citiamo ad esempio il monumento a un altro grande poeta lusitano, Luís de Camões, nella piazza che porta il suo nome; il Teatro São Luiz e il Teatro da Trindade; le rovine del Convento do Carmo, con relativo Museo Archeologico; l’Elevador de Santa Justa, preso quotidianamente d’assalto da centinaia di turisti desiderosi di vedere la Baixa pombalina dall’alto.

Convento do Carmo
Le rovine del Convento do Carmo

Tra Piazza Camões e Largo do Chiado si trovano due chiese barocche. La chiesa italiana di Loreto e la chiesa di Nostra Signora dell’Incarnazione. Nell’elegante Largo do Carmo si trova anche la caserma in cui il dittatore Marcelo Caetano si rifugiò in occasione della Rivoluzione dei Garofani. Ma la lista di “gioielli” di questo quartiere unico e assolutamente da visitare potrebbe continuare ancora a lungo. Que tal um passeio?

Luigi Bove

Autore: Luigi Bove

Amante della scrittura, dell’arte, del calcio e della vita. Filosofo mancato, sportivo mancato, studioso..mai stato. Mi piace scoprire i vari aspetti del mondo, restando sempre legato alla mia città, Caserta.
L’elegante quartiere di Chiado, cuore pulsante di Lisbona ultima modifica: 2019-09-27T08:47:10-05:00 da Luigi Bove

Commenti

To Top