CURIOSITA' MITI E LEGGENDE

Il significato dello stemma di Lisbona

Stemma Di Lisbona - Logo

Lo stemma della città di Lisbona è costituito da un nastro riportante il motto « Mui Nobre e Sempre Leal Cidade de Lisboa » (molto nobile e sempre leale città di Lisbona) e da uno scudo d’oro sormontato da una corona muraria. All’interno dello scudo vediamo il disegno di una caravella alle cui estremità si trovano due corvi. Si tratta di un omaggio agli animali che, secondo la leggenda, accompagnarono il trasferimento dei resti di San Vincenzo di Saragozza, patrono della città, dalla regione dell’Algarve alla capitale portoghese.

Il martirio di San Vincenzo

San Vincenzo, spagnolo di nascita, visse nel secolo III all’epoca delle persecuzioni di Diocleziano ai danni dei cristiani. Gli editti dell’imperatore romano imponevano la distruzione di edifici, libri e reliquie cristiane; molti religiosi venivano sottoposti a torture o obbligati a offrire sacrifici agli dèi. In questo clima di terrore Vincenzo, che era arcidiacono, non si sottrasse ai suoi doveri continuando a praticare la sua fede, fino a quando il prefetto della provincia dove esercitava ordinò il suo arresto. Condotto a Valencia, dove il prefetto teneva il tribunale, fu torturato e ucciso. Con l’avvento dell’imperatore Costantino, che si era convertito al cristianesimo, venne eretta a Valencia una basilica in onore del Santo, all’interno della quale furono conservate le sue reliquie.

Stemma Di Lisbona - Martirio

Il martirio di San Vincenzo raffigurato in un dipinto di Antonio Zifrondi del 1655. Fonte: wikipedia

Tuttavia, nel secolo VIII i Mori conquistarono la penisola iberica e tornarono a perseguitare i cristiani, distruggendone molti edifici e simboli. Essendo che anche il corpo del martire era a rischio, i cristiani superstiti di Valencia ne trafugarono il corpo per metterlo al sicuro in Portogallo, in una chiesetta fatta costruire appositamente nell’isolato Promontório dos Corvos – oggi noto come Cabo de São Vicente – a circa 6 chilometri dalla città di Sagres in Algarve.

Stemma Di Lisbona - Faro Capo di San Vincenzo

Faro del Capo di San Vincenzo, vicino Sagres

I due corvi protettori

Nell’ottobre 1147 Alfonso Henriques, primo re del Portogallo, riconquistò Lisbona restituendola alla cristianità. Venuto a  conoscenza della storia di San Vincenzo, ordinò che le reliquie fossero traslate nella chiesa di Santa Justa (oggi chiesa di São Domingos) nel centro della città. È in questa circostanza che nacque la leggenda raffigurata nello stemma di Lisbona. Pare, infatti, che quando si recuperò il feretro del santo dal Promontorio, ad accompagnarne il viaggio in caravella verso la capitale ci fosserodue corvi. Questi uccelli, spesso bistrattati per il loro sguardo torvo e la voce gracchiante e fastidiosa, nel Medioevo erano utilizzati dalle navi come guide per attraccare. Il loro senso dell’orientamento è sempre stato riconosciuto come eccezionale e i marinai seguivano il loro volo per approdare sulla terra ferma.

Stemma Di Lisbona - Afonso

Statua di Dom Afonso Henriques, il re che portò la salma del santo a Lisbona. Fonte: Vila Nova

Si narra che l’imbarcazione, durante il viaggio, si imbatté in una violenta tempesta, perdendo l’orientamento. A quel punto i corvi, avvertito il pericolo, si levarono in volo e condussero la nave fino a Lisbona, evitando una tragedia che appariva inevitabile. In seguito al terribile terremoto del 1755 la salma del santo, nel frattempo elevato a patrono della città, fu spostata nella cattedrale di Lisbona. Pare che discendenti di quei due corvi vissero in una delle torri della cattedrale fino alla metà del secolo XVIII. La dicitura Mui Nobre e Sempre Leal dello stemma potrebbe, di fatto, non essere indirizzata soltanto a Lisbona, ma anche a quegli eroici e fedeli uccelli che consegnarono alla città il suo santo protettore.

Luigi Bove

Autore: Luigi Bove

Amante della scrittura, dell’arte, del calcio e della vita. Filosofo mancato, sportivo mancato, studioso..mai stato. Mi piace scoprire i vari aspetti del mondo, restando sempre legato alla mia città, Caserta.

Il significato dello stemma di Lisbona ultima modifica: 2019-01-26T06:20:49-05:00 da Luigi Bove

Commenti

To Top