CHIESE

La Cattedrale di Lisbona, un’opera trasformata dai secoli

Cattedrale Di Lisbona

La Cattedrale di Lisbona o Sé de Lisboa è la chiesa più antica della città. Costruita nel 1147, è l’attuale sede dell’Arcidiocesi di Lisbona. L’edificio è stato modificato più volte ed è sopravvissuto a numerosi terremoti. Classificata nel 1910 come Monumento Nazionale, oggi la chiesa si presenta come un mix di diversi stili architettonici.

La nascita della Cattedrale di Lisbona

Durante il periodo di dominazione visigota, Lisbona fu conquistata dai Mori e rimase sotto il controllo arabo dall’VIII al XII secolo, anche se ai cristiani fu permesso di vivere a Lisbona e dintorni. Nell’anno 1147, la città fu riconquistata da un esercito composto da soldati portoghesi guidati dal re Afonso Henriques e dai crociati nordeuropei che partecipavano alla seconda crociata. In quel momento si decise di nominare come vescovo il crociato inglese Gilberto di Hastings, e di costruire una nuova cattedrale sul sito della moschea principale della città.

Interni Della Cattedrale Di Lisbona
Il magnifico interno della chiesa. Fonte: Wikipedia

Al completamento della chiesa, vi furono portate le reliquie di San Vincenzo di Saragozza, patrono di Lisbona. Grazie all’iniziativa di re Dinis e di Afonso IV l’edificio si dotò di un chiostro gotico e di un pantheon reale in luogo della cappella principale. La regina Eleonora di Viseu, inoltre, fondò la Confraternita dell’Invocazione alla Madonna della Misericordia di Lisbona in una delle cappelle del chiostro della cattedrale. Sia la cappella gotica che il pantheon subirono irreparabili danni in occasione del terremoto del 1755. Un incendio ed altri eventi sismici, inoltre, misero a repentaglio più volte la stabilità dell’edificio, parzialmente ricostruito nel XX secolo.

Dal romanico al gotico

La Cattedrale di Lisbona si presenta come un edificio a croce latina a tre navate, un transetto e una cappella principale circondata da un deambulatorio. La chiesa è collegata con un chiostro sul lato orientale. La facciata principale ha l’aspetto di una fortezza, con due torri che fiancheggiano l’ingresso e merlature oltre le mura. Questo aspetto minaccioso nasce nel clima della Reconquista, poiché l’edificio poteva essere impiegato come baluardo difensivo.
Del suo primo periodo di costruzione, la cattedrale di Lisbona ha conservato gli elementi romanici del rosone, del portale principale, del portale laterale nord e della navata della cattedrale. Quest’ultima è coperta da volte a botte e presenta una galleria superiore ad arco ed è illuminata attraverso i rosoni della facciata occidentale e del transetto.

Cattedrale di Lisbona - Tomba Di Lopo Fernandes Pacheco
Particolare della tomba di Lopo Fernandes Pacheco. Fonte: Wikipedia

Del periodo gotico, invece, sopravvivono le parti restanti del chiostro realizzato per volere di re Dinis, la tomba del mercante Bartolomeu Joanes ed il deambulatorio con cappelle radiali della cappella gotico voluta da Afonso IV. Il deambulatorio contiene tre straordinarie tombe gotiche della metà del XIV secolo. La prima appartiene ad un nobile servitore del re Afonso, Lopo Fernandes Pacheco, raffigurato con la spada in mano. La seconda è quella di sua moglie, Maria de Vilalobos, che è scolpita mentre legge un Libro delle Ore. La terza tomba, infine appartiene ad una principessa reale non identificata.

Gli interventi più recenti

Opera del XV secolo, invece, sono i pannelli di San Vincenzo, dipinti da Nuno Gonçalves, collocati nella cappella di San Vincenzo del deambulatorio, rimasti qui fino al XVIII secolo e ora al Museu Nacional de Arte Antiga.

Chiostro Gotico Della Cattedrale Di Lisbona
Il chiostro gotico della cattedrale. Fonte: Wikipedia

Due secoli dopo, invece, nella chiesa si costruì una bella sacrestia in stile barocco. Dopo il 1755, si ricostruirono la cappella principale e le tombe al suo interno in stile neoclassico e rococò. Machado de Castro, il primo scultore portoghese della fine del XVIII secolo, invece, è l’autore di un magnifico presepe nella cappella gotica di Bartomoleu Joanes.
All’inizio del XX secolo, infine, si è deciso di effettuare un restauro che riportasse la chiesa ai suoi antichi fasti. In questa circostanza si rimosse, infatti, gran parte della decorazione neoclassica dall’esterno e dall’interno, per ridare alla cattedrale un aspetto più medievale.

Luigi Bove

Autore: Luigi Bove

Amante della scrittura, dell’arte, del calcio e della vita. Filosofo mancato, sportivo mancato, studioso..mai stato. Mi piace scoprire i vari aspetti del mondo, restando sempre legato alla mia città, Caserta.
La Cattedrale di Lisbona, un’opera trasformata dai secoli ultima modifica: 2019-08-20T11:59:28-04:00 da Luigi Bove

Commenti

To Top