NOI ITALIANI ALL'ESTERO PROMUOVIAMO L'ITALIA

itLisbona

NEWS PROMUOVI

Covid-19: la soluzione abitativa di Lisbona.

Lisbona Miraduro

Soluzione degna di nota intrapresa dal comune di Lisbona per evitare che, appartamenti sfitti a causa del calo turistico dovuto al Covid-19, restino vuoti.
Il comune propone una manovra per aumentare la disponibilità di appartamenti con lo scopo di sub-affittarli a prezzi più bassi.
Tale manovra darà la possibilità, a chi vive in questa splendida città, di pagare un prezzo minore per un’abitazione. Ciò concederà un po’ di respiro in questo momento drammatico per tutti.
La capitale Portoghese, con tale iniziativa, mira a trovare una soluzione al problema della crisi del settore turistico  e della situazione abitativa.
Emblema della crisi economica e pandemica si cerca di trovare una soluzione abitativa a tutte le persone che si trovano in difficoltà. 

Lisbona: qual’è il problema da risolvere?

La capitale Portoghese da anni porta con sè la difficoltà, in particolar modo in centro, di abitazioni a coloro che ne fanno richiesta. Da molti anni la domanda supera nettamente l’offerta. Spesso si preferisce affittare a breve termine ai turisti che per un lungo periodo a chi ci vive stabilmente.
A tal proposito, recentemente, Lisbona ha dato il via ad un esperimento molto interessante per cercare di risolvere o, per lo meno alleggerire la problematica.
La notizia proviene da un articolo di Valigia Blu che racconta proprio l’esperimento intrapreso dalla capitale.
Lisbona è una di quelle città al mondo che ha subito profondi cambiamenti a causa del turismo di massa con prezzi saliti alle stelle e affitti, soprattutto nel centro storico, dedicati al turismo a scapito degli abitanti.
Questa dinamica è nota e comune a molte città d’Europa come Amsterdam, Barcellona, Firenze.
Come si può facilmente prevedere, tutto ciò comporta una problematica per quanto riguarda l’emergenza abitativa. Diminuisce il numero di appartamenti affittati a lungo termine e di conseguenza salgono i prezzi.
Di conseguenza molte persone trovano difficoltà a pagarsi un affitto per una casa.

Turismo a Lisbona
L’immagine by missionari.verbiti è concessa in licenza con CC BY-NC-SA 2.0

Emergenza Covid 19

L’emergenza Covid-19, ironia della sorte, ha stravolto questo nuovo equilibrio che, da qualche anno, rappresenta una problematica della capitale Portoghese, in quanto ha interrotto l’afflusso di turismo. 
La pandemia a Lisbona, come in molte altre città Europee ha segnato un crollo economico. In particolar modo per chi provvede al proprio sostentamento con afflusso di denaro derivante, principalmente, dall’esterno.
Nel 2020 le statistiche dimostrano che le prenotazioni turistiche arrivate a Lisbona risultano scese di oltre il 76% rispetto al 2019. 
Attualmente si conta che circa 1/3 di tutti gli appartamenti presenti nel centro storico risultano completamente vuoti e disabitati a causa di ciò.
La crisi ha creato difficoltà anche agli esercizi commerciali specializzati verso i turisti. Tutto questo ha creato i presupposti di una vera e propria crisi economica che sta già colpendo numerose zone del mondo intero

Lisbona: la soluzione proposta dal comune

Il comune di Lisbona per risolvere il problema dell’emergenza abitativa e il calo di turismo, come conseguenza della pandemia, ha proposto, sotto forma di esperimento, una soluzione semplice ed efficace.
Per evitare la diffusione di zone “fantasma” e, d’altro canto, aiutare chi in questo paese ha scelto di viverci facilitando la disponibilità di trovare un appartamento in affitto.
Il vantaggio, se ciò dovesse avere successo, sarà sicuramente quello di risollevare in parte l’economia generale della capitale e quindi di tutta la regione.
Lisbona sta dimostrando ancora una volta una grande capacità di adattamento alle circostanze, sinonimo di un’intelligenza che porta paesi interi a sollevarsi dopo qualsiasi catastrofe o difficoltà.
Come abbiamo visto, i Portoghesi in questo possono essere più che fieri di se stessi.

La soluzione adottata da Lisbona

Nella capitale si è proposto, a chi possiede questi appartamenti, ormai vuoti, di affittarli direttamente all’amministrazione. Il tempo di affitto previsto è di minimo 5 anni, ad un prezzo minore rispetto a quello presente sui portali turistici (Airbnb).
Il costo degli affitti in base alla metratura di ogni singolo appartamento è fissato da un minimo di 450 ai 1000 euro. L’amministrazione s’impegna a pagare in anticipo fino a 3 anni di affitto. Successivamente, sarà lei ad occuparsi di sub-affittare la casa con una tariffa agevolata che corrisponderà a circa 1/3 del reddito familiare netto.

Lisbona e la sua proposta: due piccioni con una fava

Qual è lo scopo di questa proposta messa in atto dalla capitale del Portogallo? 
Lisbona con questa soluzione tenta di risolvere , in contemporanea, due problematiche che attanagliano la città: Problema Turismo: offre un aiuto al settore turistico che, a causa della pandemia, risulta gravemente colpito;
Problema Abitativo: problematica già presente in città prima dello sviluppo di turismo di massa che ha aggravato maggiormente la situazione, diventando insostenibile.

Turismo A Lisbona
L’immagine by missionari.verbiti è concessa in licenza con CC BY-NC-SA 2.0

Quali sono i vantaggi?

Come si può ben capire, la soluzione proposta a Lisbona porta vantaggi per chi decide di affittare il proprio appartamento all’amministrazione, tenendo in considerazione il difficile momento in cui viviamo. 
Vediamo insieme i principali:
1)Il comune si assume tutti i rischi di trovare un affittuario per la casa. In questo modo il proprietario avrà la certezza della sua entrata mensile senza preoccuparsi dei periodi in cui il turismo di massa scarseggia.
2) I proprietari sono esentati dal pagamento di tutte le tasse dovute sulla casa, con uno recupero notevole di denaro che andrebbe ogni anno speso.

Abitazioni Lisbona
L’immagine by guatayaba è concessa in licenza con CC BY-NC-SA 2.0

Quali sono gli svantaggi?

La proposta diffusa dal Comune di Lisbona porterà sicuramente un guadagno minore di quello ricevuto da una stagione turistica affollata . Nonostante ciò, sarebbe poco intelligente non considerare la situazione attuale restando ancorati ad un passato, ormai distante. Di fronte a questa incertezza a causa di una pandemia che fatica ad arrestarsi questa soluzione sembra essere una tra quelle più valide.

Proposta di Lisbona: a quando l’inizio?

In realtà, il Comune di Lisbona  già a partire da questa primavera aveva lanciato questa soluzione ma, almeno inizialmente, avevano aderito solo in pochi. Comprensibilmente si sperava in una veloce risoluzione della pandemia, nella speranza di un ritorno alla normalità. L’impegno con lo stato per 5 anni del proprio appartamento sembrava essere sconveniente nel lungo periodo.
Alla fine, purtroppo tutti hanno dovuto prendere consapevolezza della situazione che tutt’ora persiste. Il comune di Lisbona ha, quindi,  pubblicato la seconda ondata di sovvenzioni tra settembre e ottobre ottenendo un numero di adesioni nettamente migliore del precedente.
Molti proprietari delle casi adibite al turismo hanno aderito e, attualmente, Lisbona ha reso disponibili 4 milioni di euro consentendo l’affitto di circa 1000 appartamenti.
Il governo della Nazione, ha espresso la volontà di stanziare altri 8 milioni di euro nel caso in cui le richieste di sub-affitto siano maggiori.

Facciata Abitazioni Lisbona
L’immagine by IsaPics è concessa in licenza con CC BY-NC-SA 2.0

Per concludere

Come abbiamo potuto osservare insieme, questo paese ha la caratteristica innata di essere proattivo nonostante gli eventi che si trova a fronteggiare.
Secondo il mio parere, Lisbona, con la sua proposta, è un esempio di ripensamento della città che ben si adatta alla situazione presente. Una soluzione applicabile in Europa se non nel mondo intero.
Una di quelle soluzioni che indica e incentiva una trasformazione reale evitando di tamponare solamente l’emergenza. Lisbona con la sua idea tenta di migliorare una situazione a lungo trascurata, a causa di questa frenesia che accomuna il nostro tempo.
Questa tipologia di soluzione è un esempio della capacità di cogliere l’opportunità che c’è all’interno di una difficoltà a livello mondiale. Vale a dire ripensare un modello economico che meglio si adatta al presente.

Covid-19: la soluzione abitativa di Lisbona. ultima modifica: 2020-12-18T09:20:34+00:00 da Noemi Solo Rumore Mor
To Top