"Andrómeda", l'utopia della televisione italiana delle origini - itLisbona

itLisbona

ARTE CULTURA EVENTI

“Andrómeda”, l’utopia della televisione italiana delle origini

Carpintarias São Lazaro

Dopo il recente lockdown, la vita culturale di Lisbona rifiorisce un po’ alla volta, con proposte eclettiche e in alcuni casi fruibili gratuitamente. Tra gli eventi in programma, segnaliamo un’interessante installazione multimediale in programma presso Carpintarias de São Lázaro. Il centro culturale, inaugurato nel 2017, rappresenta uno spazio di aggregazione artistica molto vivace, a due passi dal quartiere più multietnico di Lisbona, Mouraria.

L’evento “Andrómeda“, dell’artista Luciana Fina, con la curatela di Antonia Gaeta e realizzato con la co-produzione del Festival Internacional Temps d’Images 2021 e LAFstudio, è in programma dal 21 maggio al 1º agosto 2021, con ingresso gratuito. Il patrocinio è della Fundação Calouste Gulbenkian, dell’organismo culturale DGARTES, dell’Istituto Italiano di Cultura di Lisbona e dell’Ambasciata d’Italia a Lisbona.

Il ruolo fondamentale della televisione tra gli anni ’60 e ’70

L’intervento è sulla prima età della televisione e la sua entrata nello spazio domestico, tra gli anni ’60 e ’70. Si trattò di un periodo di profonde trasformazioni culturali e sociali, in cui lavoratori, studenti, donne e minoranze rivendicavano maggiori diritti e una migliore qualità di vita.

L’installazione di Luciana Fina è un momento di riflessione su questi temi e in particolare modo sulla questione femminile. Quest’ultimo tema fu particolarmente dibattuto nella società civile italiana (e non solo) di quell’epoca anche grazie all’importante ruolo di divulgazione culturale svolto dalla televisione pubblica.

Andromeda
Un fotogramma di “A come Andromeda”, sceneggiato televisivo RAI del 1972, regia di Vittorio Cottafavi
| Immagine di Lorenzo Salinari

“A come Andromeda”

Il nucleo principale della mostra è rappresentato da due schermi giganti. Sullo schermo a sinistra appare una bambina che assiste incuriosita a una serie di programmi televisivi, interagendo con un telecomando. Sull’altro schermo, invece, vengono proiettati diversi filmati tratti dagli archivi storici RAI. Uno di essi, è uno spezzone dello sceneggiato televisivo fantascientifico “A come Andromeda”, del 1972, remake dell’omonima miniserie britannica. La protagonista è un’algida e affascinante Nicoletta Rizzi, che interpreta una donna aliena estremamente intelligente e vulnerabile alla malvagità umana, che non riesce a comprendere. È un personaggio molto moderno per l’epoca, che è rimasto particolarmente impresso nella memoria di Luciana Fina, servendo da ispirazione per il suo intervento artistico.

Tra gli altri spezzoni proiettati, per una durata totale di 50 minuti, ce n’è anche uno su “La questione femminile“, reportage del 1976. Si trattava di un’epoca in cui la televisione pubblica svolgeva un ruolo di divulgazione culturale illuminato e utopico, dal valore incalcolabile per la collettività.

Coniugando memoria soggettiva e collettiva, l’installazione documenta perciò una fase molto importante della nostra storia recente, in cui il cinema e la televisione si esprimevano in modo innovativo, influenzando direttamente la società.

Alcuni cenni biografici sull’artista italiana Luciana Fina

L’artista e cineasta italiana Luciana Fina lavora in Portogallo dal 1991, ove ha sviluppato un lungo e articolato percorso nel campo del cinema e delle arti, con un lavoro destinato alle sale cinematografiche e a spazi espositivi e museali. Dopo gli studi di Letteratura e Lingue Romanze, una lunga collaborazione con la Cinemateca Portuguesa come programmatrice indipendente, ha esordito come cineasta nel 1998. Insegna Cinema presso l’AR.CO, Scuola d’Arte Indipendente fondata a Lisbona nel 1973.

Informazioni sull’evento “Andrómeda”

Per maggiori informazioni su “Andrómeda“, l’evento di Luciana Fina in programma fino al 1º agosto a Lisbona, visitare il sito del Centro Culturale Carpintarias de São Lázaro: carpintariasdesaolazaro.pt

“Andrómeda”, l’utopia della televisione italiana delle origini ultima modifica: 2021-06-08T10:38:05+01:00 da Lorenzo Salinari

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments

Gracias por tu nota.

To Top
4
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x