CONSIGLI UTILI CURIOSITA' TRASFERIRSI

Meno tasse ma stipendi più bassi: il costo della vita a Lisbona

Giornata Internazionale dei Musei - panorama della città

Da vari anni a questa parte il Portogallo, con Lisbona in testa, è diventata una delle mete preferite degli italiani che, insoddisfatti, decidono di lasciare il Belpaese in cerca di lavoro e di una vita più dignitosa. Ma è davvero così? Il costo della vita a Lisbona è davvero tanto più basso? Cerchiamo di capirci qualcosa in più.

Conviene trasferirsi a Lisbona?

Sempre più giovani italiani, in fuga dalla stagnante situazione del lavoro nel nostro Paese, decidono di trasferirsi a Lisbona. La città portoghese rappresenta un’ottima alternativa per molti ragazzi che vogliono vivere in una capitale europea, senza però dover affrontare i costi delle grandi metropoli del nostro continente. Ma non è tutto oro ciò che luccica. Se è noto che vivere a Lisbona costa circa 30% in meno rispetto ad una grande città italiana, è vero anche che gli stipendi portoghesi sono più bassi rispetto a quelli italiani. Uno stipendio medio in Potogallo non supera i 900 € mensili, con un Salario Minimo Nazionale fissato sui 600 €.

Costo della vita a Lisbona - Giovani A Lisbona

Scegliere Lisbona come meta Erasmus aiuta a capire i vantaggi di un trasferimento nella capitale portoghese. Fonte: Compagnia dei viaggiatori

Per questo motivo trasferirsi a Lisbona necessita di un’attenta valutazione, tenendo conto della recente bolla speculativa edilizia, che ha fatto levitare di molto i prezzi degli affitti: un appartamento con due stanze nei pressi del centro può arrivare a 1000 €/mese. Il mercato del lavoro è comunque quello florido di una capitale europea. Se si ha la pazienza di fare gavetta, la propria situazione contrattuale può migliorare significativamente. Cominciare a rapportarsi alla città lusitana con un Erasmus o con un viaggio conoscitivo è sicuramente la soluzione migliore per carpire tutti i pro e i contro di un eventuale trasferimento.

Costo della vita - affitti

I prezzi degli affitti a Lisbona sono cresciuti del 71% dal 2013

Va detto che a fronte della difficoltà succitate, Lisbona resta una delle città europee col migliore rapporto costo/qualità della vita. La sicurezza, i servizi e una sviluppata offerta culturale alla portata di tutti la mantengono sicuramente tra le mete più convenienti per chi vuole trasferirsi all’estero.

Il “paradiso fiscale” dei pensionati

A beneficiare maggiormente di questi vantaggi sono, a sorpresa, i pensionati. Grazie ad un provvedimento del governo portoghese, infatti, questi ultimi possono percepire la loro pensione dal Paese d’origine al netto, senza dover pagare alcuna imposta, per un periodo di 10 anni. Per farlo, è sufficiente passare la propria residenza in Portogallo e trascorrervi almeno 6 mesi all’anno. Considerando che una pensione di 1.800 € in Italia viene tassata di oltre 400 €, i benefici di un trasferimento sono evidenti, sebbene un pensionato italiano che percepisce una pensione media può condurre una vita veramente agiata solo in città più piccole e meno inflazionate del Paese.

Costo della vita a Lisbona - Coppia di Pensionati

Grazie ad un regime fiscale agevolato, il Portogallo è una meta sempre più gradita ai pensionati italiani. Fonte: QuiFinanza

Oltre agli sgravi fiscali, potrà risparmiare sulla spesa al supermercato e sui ristoranti, oltre che sulle utenze domestiche. Una scelta sicuramente coraggiosa, dato il nostro attaccamento alla famiglia e alle tradizioni. Ma con l’aria che tira nel nostro Paese, dove molte persone anziane arrivano a fatica a fine mese, il gioco pare valere decisamente la candela.

Luigi Bove

Autore: Luigi Bove

Amante della scrittura, dell’arte, del calcio e della vita. Filosofo mancato, sportivo mancato, studioso..mai stato. Mi piace scoprire i vari aspetti del mondo, restando sempre legato alla mia città, Caserta.

Meno tasse ma stipendi più bassi: il costo della vita a Lisbona ultima modifica: 2019-04-18T05:35:35-04:00 da Luigi Bove

Commenti

To Top