CURIOSITA' LO SAPEVI CHE STORIE

5 insoliti Guinness World Record ottenuti a Lisbona

Feijoada Ponte Vasco Da Gama

Lisbona, lo abbiamo visto, è una città che vanta diversi primati: dalla più antica libreria ancora in attività al ponte più lungo d’Europa, passando per l’Acquedotto das Águas Livres, sorretto dal più alto arco a sesto acuto del mondo (ben 65 metri). Aldilà delle sue meraviglie architettoniche, la capitale portoghese è stata anche palco di avvenimenti talmente sorprendenti da entrare di diritto nel Guinness World Records! Ecco i cinque più originali e insoliti. 

1. Una feijoada da guinness

Feijoada Ponte
Se amate i fagioli, avreste dovuto esserci!

La feijoada è uno dei piatti più tradizionali della variegata gastronomia portoghese. Un orgoglio culinario che il 22 marzo 1998 si unì a quello per l’inaugurazione dell’imponente ponte Vasco da Gama, il più lungo dell’Europa occidentale. 15.000 persone sedettero a un tavolo di 5 km per mangiare insieme una tipica feijoada à alentejana esattamente una settimana prima dell’apertura al traffico del ponte. Per trasportarli sulla carreggiata furono impiegati ben 200 autobus della Carris, la compagnia di trasporti pubblici di Lisbona. A garantire la sicurezza dell’evento vennero chiamati 425 agenti.

2. La più grande collezione… Di bottiglie di whisky

Whisky E Co
Una “piccola” parte della collezione del Whisky & Co. Foto: malt-review.com

Alfredo Martins Gonçalves ha ottenuto, nel novembre 2005, il record mondiale per la più grande collezione di bottiglie di whisky. 10.500 bottiglie del celebre distillato, tutte uniche, con forme diverse e provenienti dai quattro angoli del mondo. Tra le più originali ci sono quelle a forma di Marilyn Monroe o Elvis Presley, oltre a 3000 miniature. La singolare collezione può essere visitata nel negozio del signor Gonçalves, Whiskey & Co, in Rua Visconde de Seabra nel quartiere di Entrecampos.

3. L’applauso più rumoroso

Tony Carreira
Tony Carreira all’Altice Arena di Lisbona nel novembre 2018

Tony Carreira è uno dei più amati cantanti portoghesi, in patria e nel mondo. In trent’anni di carriera, ha pubblicato 21 album e venduto circa 4 milioni di copie, un’enormità per un artista lusitano (il record assoluto resta saldamente in mano alla regina del Fado Amália Rodrigues con 30 milioni di copie). Il 20 giugno 2009, in uno storico concerto tenutosi nel Parque da Bela Vista a Lisbona, l’artista ha conseguito il Guinness per il più forte applauso mai registrato. I 22.000 fans intervenuti sono riusciti a battere le mani fino a toccare i 111 decibel, l’equivalente del rumore della turboventola di un aereo in fase di decollo.

4. Il dito più veloce… Del mondo

Domingos Antonio Gomes
Il pinista Domingos-Antonio Gomes. Foto: guinnessworldrecords.com

Il 4 marzo 2017, il pianista portoghese-americano Domingos-Antonio Gomes è riuscito a premere un tasto del pianoforte 824 volte in un solo minuto. Avete capito bene: esattamente 13 “tocchi” al secondo! Il musicista ha battuto il record suonando il tasto B7 in un pianoforte a coda Yamanha CFX. L’impresa è avvenuta nel negozio Euromusica nell’Avenida da República.

5. Il più grande “logo umano”

Logo Euro 2004
Nel luglio 1999, 34.309 persone formarono il più grande “logo umano” della storia. Foto: guinnessworldrecords.com

Il 24 luglio 1999, esattamente 34.309 persone si radunarono allo Stadio Nazionale Jamor per creare il più grande “logo umano” della storia, in un evento legato alla candidatura portoghese all’Euro 2004. La gamba del calciatore era composta da 651 ginnasti con cappucci bianchi e neri che, muovendosi, ricrearono l’illusione di un calcio al pallone. Non appena questo è stato calciato, sono stati rilasciati 10.000 palloncini rossi e verdi. Il colpo finale è stato un grido ad una sola voce: << Il Portogallo adora il calcio! >>. Il video girato quel giorno fece il giro del mondo e deve aver convinto la UEFA, che il 12 ottobre di quell’anno annunciava che, ebbene si, il Paese avrebbe ospitato il campionato europeo di calcio 2004. Per la cronaca, la finale fu giocata all’Estádio da Luz di Lisbona proprio tra Portogallo e Grecia. Vinse quest’ultima per 0 a 1. Non si può avere tutto.

Marco Sabatino

Autore: Marco Sabatino

Palermitano, classe 1979. Nel 2004 ho conseguito il diploma in Pittura (con tesi in Storia dell’Arte) presso l’Accademia di Belle Arti della mia città. Da sempre lettore vorace e appassionato di scrittura creativa, sono arrivato in Portogallo il primo ottobre 2009, e quasi contemporaneamente ho cominciato a scrivere per il BLOG DI MUNDO, dove racconto con un pò di ironia (ma giusto un pizzico, eh) del Paese e della sua straordinaria capitale, Lisbona.
5 insoliti Guinness World Record ottenuti a Lisbona ultima modifica: 2019-10-31T06:06:32-04:00 da Marco Sabatino

Commenti

To Top