CIBO LO SAPEVI CHE

13 ricette tipiche portoghesi da provare assolutamente

Gastronomia portoghese

Il Portogallo ha una gastronomia molto ricca, antica quanto diversificata. Con una dieta prevalentemente mediterranea, i portoghesi consumano molta frutta, verdura, legumi e olio d’oliva. Ma fanno anche un uso abbondante di pesce e frutti di mare, carne bianca e rossa, uova, latticini e dolci. Oltre che con alcune delle migliori varietà di pane che è possibile trovare in Europa, sono soliti acompagnare le loro pietanze con riso bianco e, in maniera decisamente più sporadica rispetto a noi italiani, pasta. Abbiamo stilato per voi una lista di piatti tradizionali portoghesi, consapevoli del fatto che rappresentano appena la punta dell’iceberg di un mondo di sapori irresistibili.

Bacalhau

Gastronomia portoghese - Bacalhau com Natas

Bacalhau com Natas

Un famoso detto popolare portoghese afferma che ci sono più ricette di baccalà che giorni in un anno. E, beh, è vero. Consumato in quantità industriali da tutti i portoghesi sin dal Secolo XV, epoca delle grandi navigazioni, questo pesce “povero” ma ricco di vitamine e sali minerali è diventato il re della gastronomia lusitana, tanto che è impossibile elencare l’enorme quantità di ricette con le quali viene preparato. Per ovvi motivi di spazio ne abbiamo scelto appena due, La prima è il bacalhau com natas, un cremoso sformato di baccalà cotto al forno con cipolle, aglio, patate, latte, besciamella e panna (le “natas“, ovvero creme, del nome)!

Gastronomia portoghese - Bacalhau à minhota

Bacalhau à minhota

La seconda è il bacalhau à minhota (dal nome della regione del Minho, nel nord del Paese, dal quale ha origine), fritto in abbondante olio d’oliva insieme a aglio e cipolle e tradizionalmente servito con un contorno di patate fritte tagliate a rodelle spesse e strisce di peperoni rossi.

Cozido à portuguesa

Gastronomia portoghese - Cozido à portuguesa

Cozido à portuguesa

Il Cozido à portuguesa è uno stufato tradizionale, versione portoghese del nostro bollito misto. Una prelibatezza ideale per le fredde giornate invernali composta da una grande varietà di legumi (fagioli, patate, carote, cavoli), carni bianche e rosse (pollo, maiale, bovini), insaccati tipici come il chouriço e la farinheira e immancabilmente accompagnato con del riso bianco.

Gastronomia portoghese - Sopa do cozido

Sopa do cozido

È comune approfittare del brodo risultante dalla cottura delle carni e dei legumi per preparare una saporita zuppa, la sopa do cozido, che può essere consumata con pane, riso o – perché no – pasta.

Feijoada

Gastronomia portoghese - feijoada à transmontana

Feijoada à transmontana

La feijoada, solitamente associata al Brasile, è in realtà un piatto originario dell’Europa, dove viene preparato sin dall’antichità, con alcune differenze da regione a regione, ma sempre basandosi su una miscela di diversi tipi di carne con altrettante varietà di fagioli. Sono stati proprio i portoghesi a esportarla in Brasile, dove è nata la tipica variante con fagioli neri (originari del Sudamerica). In Portogallo le ricette più diffuse sono fondamentalmente due. La prima è la feijoada à transmontana, preparata con fagioli rossi o bianchi, pomodoro, cavoli, carote, carne di maiale e vari tipi di insaccati.

Gastronomia portoghese - Feijoada de marisco

Feijoada de marisco

La seconda è la feijoada de marisco, ovvero di frutti di mare; rigorosamente preparata con fagioli bianchi, può contenere polpo (o seppia), surimi, gamberetti, cozze e vongole. Entrambe le ricette vengono tradizionalmente accompagnate con del riso bianco.

Polvo à lagareiro

Gastronomia portoghese - Polvo à lagareiro

Polvo à lagareiro

E per gli amanti del polpo di passaggio in Portogallo questo è un piatto imprescindibile: il mitico polvo á lagareiro, cotto in pentola in acqua salata durante circa 40 minuti e poi dorato al forno con abbondante olio d’oliva, aglio e cipolla. Si serve con patate lesse schiacciate.

Francesinha à moda do Porto

Gastronomia portoghese - Francesinha

Francesinha á moda do Porto

Questa strabordante specialità, tipica della città di Oporto, rende difficile persino alzarsi dalla sedia dopo che si è finito di mangiare. Si tratta di un “sandwich” fatto con fette di pancarré farcite con una fettina di carne bovina, salsiccia, prosciutto e linguiça (un insaccato tipico), il tutto ricoperto con fette di formaggio e gratinato al forno; una volta pronto, gli si poggia sopra un uovo fritto e si circonda di patatine fritte, da intingere nella caratteristica salsa, fatta con polpa di pomodoro, birra, piri-piri (il famigerato peperoncino portoghese) e vino porto.

Gastronimia portoghese - Francesinha à moda do Porto

“Sezione” di una Francesinha

Ogni ristorante e/o cuoco utilizza diversi tipi (e quantità) di bevande alcoliche e ingredienti per prepararla, alcuni dei quali sono segreti tramandati di generazione in generazione. Riguardo alle origini del piatto, oggi gli storici hanno accettato all’unanimità la versione secondo la quale a inventarlo sia stato, negli anni ’50, un certo Daniel David Silva, impiegato del ristorante A Regaleira di Oporto. Avendo lavorato in Francia, Daniel voleva omaggiare le donne francesi, così, traendo ispirazione dal celebre toast francese croque-monsieur e adattandolo al gusto portoghese, creò la francesinha.

Carne de porco à alentejana

Gastronomia portoghese - Carne de porco à alentejana

Carne de porco à alentejana

Scendiamo adesso nel sud del Paese con la meravigliosa carne de porco à alentejana, che nonostante il nome non ha origini nella regione dell’Alentejo, bensì in quella ancora più meridionale dell’Algarve. I cuochi algarviani hanno dato questo nome alla ricetta per indicare che la carne utilizzata era carne di maiale dell’Alentejo (con carne più gustosa perché gli animali venivano alimentati con ghiande di sughero), e non con carne di maiale dell’Algarve (che erano invece nutriti con resti di pesce). Si tratta di una sorta di spezzatino fatto, per l’appunto, con cubetti di carne di maiale, abbondante aglio e ameijoas, ovvero… Vongole. Un accostamento che a prima vista risulta improbabile ma che invece dà vita a un piatto assolutamente squisito.

Bitoque

Gastronomia portoghese - Bitoque

Bitoque

Il bitoque è senza dubbio il prato combinado (“piatto combinato”, cioé composto da elementi diversi) preferito dai portoghesi in pausa pranzo: semplice e rapido quanto buono, nutriente… Ed economico. Perché più o meno allo stesso prezzo di un McMenu offre una fetta di carne suina (o bovina), patatine fritte (che qui, vale la pena sottolinearlo, sono di norma fresche, mai surgelate), insalata mista, uovo fritto e riso bianco. Il tutto condito con una speciale salsa a base di mostarda, leggermente piccante. Una meraviglia per gli occhi e per il palato: il bitoque è una di quelle cose talmente “banali” da risultare perfette!

Arroz de Cabidela

Gastronomia portoghese - Arroz de Cabidela

Arroz de Cabidela

L’Arroz de Cabidela (riso di Cabidela) è uno stufato a base di… Carne e sangue di gallina. Dopo essere stata uccisa, questa viene appesa a testa in giù affinché sia possibile raccoglierne il sangue in un contenitore dove sono stati già versati circa due bicchieri di aceto, che impedisce allo stesso di coagularsi. Viene successivamente usato per cuocere la carne dell’animale con abbondante riso. Col termine cabidela si indicano le estremità dell’uccello (collo, zampe, ali) e le frattaglie in generale (fegato, ventriglio).

Alheira

Gastronomia portoghese - Alheira

Alheira

L’alheira è un altro altro insaccato tipico portoghese, una sorta di salsiccia affumicata ripiena di una pasta ottenuta mischiando carne di uccelli (pollo, tacchino), pane grattuggiato, aglio e altre spezie. Pare sia stata inventata dagli ebrei nel Secolo XV per sfuggire all’Inquisizione; la religione ebraica infatti gli impediva, esattamente come oggi, di mangiare carne di maiale e questo li rendeva facili da individuare. Così cominciarono a produrre questa specie di salsiccie, mantenendone la tipica forma ma sostituendo il maiale con altre varietà di carni avvolte da una massa di pane per conferirgli consistenza. Può essere consumata fritta o cotta alla griglia con vari accompagnamenti.

Caldeirada de peixe

Gastronomia portoghese - Caldeirada de peixe

Caldeirada de peixe

Come abbiamo visto, l’uso di pesce e frutti di mare nella cucina portoghese è, quantomeno, abbondante. L’apoteosi di questo consumo smodato è senza dubbio rappresentato dalla Caldeirada de peixe, uno stufato a base di diverse varietà di pesce e frutti di mare (pesce spada, sardine, seppie, cozze, etc.) cotto per circa un’ora in un sughetto a base di polpa di pomodoro, patate, aglio, cipolla ed ed erbe aromatiche: la cena ideale dopo una lunga giornata in spiaggia. Può essere servita da sola, come una zuppa, o sopra spesse fette di pane tostato.

Marco Sabatino

Autore: Marco Sabatino

Palermitano, classe 1979. Nel 2004 ho conseguito il diploma in Pittura (con tesi in Storia dell’Arte) presso l’Accademia di Belle Arti della mia città. Da sempre lettore vorace e appassionato di scrittura creativa, sono arrivato in Portogallo il primo ottobre 2009, e quasi contemporaneamente ho cominciato a scrivere per il BLOG DI MUNDO, dove racconto con un pò di ironia (ma giusto un pizzico, eh) del Paese e della sua straordinaria capitale, Lisbona.

13 ricette tipiche portoghesi da provare assolutamente ultima modifica: 2019-04-08T09:38:02-04:00 da Marco Sabatino

Commenti

To Top