MONUMENTI PAESAGGI STORIA

Il Cristo Rei di Almada, Santuario Nazionale

Cristo Rei

Se pensiamo alla figura del Cristo Re la prima immagine che ci viene in mente è sicuramente quella del celebre Redentor di Rio de Janeiro. Ed è proprio questo che ha ispirato la statua del Cristo Rei che domina il promontorio sul quale sorge l’omonimo Santuario di Almada, sul margine sud del fiume Tago. Andiamo a conoscerne la storia.

Cristo Rei Lisbona
La statua del Cristo Re abbraccia idealmente la città di Lisbona

L’idea di un Cristo Redentor “portoghese”

Il Santuario Nazionale del Cristo Rei si trova ad un’altitudine di 133 metri sopra il livello del Tago ed è costituito da un portico, progettato dall’architetto António Lino, alto 82 metri, sormontato dalla statua del Cristo, opera dello scultore portoghese Francisco Franco de Sousa, alta 28 metri. Gesù è raffigurato nell’iconica posa a braccia aperte rivolto verso la città di Lisbona. Il monumento, alto complessivamente 110 metri, offre il miglior panorama esistente sulla capitale portoghese e il Ponte 25 de abril.

Complesso Santuario
Il complesso del Santuario del Cristo Rei visto dall’alto

La statua, come detto, si ispira a quella del Redentor di Rio De Janeiro. Nel 1934, infatti, l’allora Cardinale Patriarca di Lisbona, Don Manuel Gonçalves Cerejeira, durante una visita in Sudamerica rimane folgorato dall’opera brasiliana tanto da volerne costruire una simile nella sua città. Così nel 1936 trasmette questa idea all’Apostolado da Oração, ricevendo una convinta approvazione. Il monumento fu costruito anche in adempimento di un voto formulato dall’episcopato portoghese, riunito a Fátima il 20 aprile 1940, chiedendo a Dio di liberare il Portogallo dalla partecipazione alla Seconda Guerra Mondiale. Una preghiera esaudita: il dittatore Salazar, non volendo violare l’antica allenza (risalente al XIV° Secolo) col Regno Unito, preferì mantenere la neutralità, tenendo il Paese fuori dal terribile conflitto.

Un’opera durata 10 anni

Cristo Re In Costruzione
La statua del Cristo Rei in costruzione a metà degli anni ’50

La prima pietra del monumento venne posta il 18 dicembre 1949, dopo la fine della guerra. Successivamente lo si inaugurò il 17 maggio 1959, nel giorno della Pentecoste, in presenza dei cardinali di Rio de Janeiro, di Lourenço Marques (oggi Maputo, capitale del Mozambico) e di circa 300 mila persone, tra autorità ufficiali e comuni cittadini, che assistettero alla consacrazione della statua ai Sacri Cuori di Gesù e Maria. Papa Giovanni XXIII non poté presenziare alla cerimonia, ma inviò un messaggio radio.
Questo luogo, successivamente, fu anche contesto dell’occupazione, durante la Rivoluzione dei Garofani, da parte delle truppe ribelli del MFA. In occasione della celebrazione del 25° anniversario, nel 1984, si decise di approvare un piano di valorizzazione del territorio circostante, che ha portato alla costruzione dell’edificio del santuario attualmente esistente.

Cristorei
Particolare della statua del Cristo Rei. Fonte: Wikipedia

Edificio nel quale si trovano la Canonica e i servizi amministrativi, una cappella e diverse sale per mostre e riunioni. Dal 1999 protettrice del santuario è la diocesi di Setúbal (capoluogo del distrito al quale appartiene Almada), che si è occupata, di lì a 2 anni, di alcuni lavori di restauro. Nel 2009, in occasione del 50° anniversario dell’inaugurazione, il monumento ha ricevuto la visita di Papa Benedetto XVI, che vi ha celebrato l’Angelus sancendo il gemellaggio del sito portoghese con il Cristo Redentor di Rio de Janeiro. Una piccola curiosità: oltre a questo Santuario del Cristo Re, ce n’è un altro in Portogallo, di dimensioni decisamente minori, nel villaggio di Oleiros, frazione di Castelo Branco. Si trova sulla collina di Alto das Sesmarias, èd è alto appena… 15 metri.

Luigi Bove

Autore: Luigi Bove

Amante della scrittura, dell’arte, del calcio e della vita. Filosofo mancato, sportivo mancato, studioso..mai stato. Mi piace scoprire i vari aspetti del mondo, restando sempre legato alla mia città, Caserta.
Il Cristo Rei di Almada, Santuario Nazionale ultima modifica: 2019-10-15T05:01:49-05:00 da Luigi Bove

Commenti

To Top