COSA FACCIAMO PASSEGGIANDO QUARTIERI

Parco delle Nazioni: non solo Oceanário

Parco Delle Nazioni Vista

Parco delle Nazioni, antico quartiere industriale sulla parte orientale del fiume Tago, è stato interamente ricostruito per ospitare l’Esposizione Universale del 1998. Più di due decenni dopo, è ancora uno dei cuori pulsanti della nuova Lisbona. Una sorta di city dal design “futurista” frequentata tanto dai residenti quanto dai turisti, dove esiste molto di più dell’Oceanário. La zona è un must per gli atleti in generale, con ben 5 km da percorrere lungo il fiume Tago, un terzo dei quali occupati da spazi verdi. Oltre a questo, ospita numerosi servizi per tutta la famiglia, dai musei ai locali alla moda, passando per il celebre casinò. Ecco 10 cose da fare per godersi il meglio della zona orientale di Lisbona, in compagnia di amici e familiari.

1. “Volare” sul Tago in funivia

Teleférico Parque das Nações
Il Teleférico di Parque das Nações è gestito dall’impresa Telecabine Lisboa

Il Teleférico di Parque das Nações è composto da 44 cabine sospese su 7 pilastri di altezza variabile che arrivano fino a 30 metri. Basta sedersi e godersi il panorama, durate un tragitto lungo 1230 metri che va dall’Oceanário all’edificio della FIL (vd. punto 5), passando per la Doca dos Olivais, il Pavilhão Atlântico, la Stazione Oriente e la Torre Vasco da Gama. E che naturalmente offre una magnifica vista sul Tago. Se non temete le altezze, non potete assolutamente perdervi questa esperienza. Il prezzo di un viaggio andata/ritorno è di 6€. Bambini fino ai 4 anni non pagano. Passeio das Tágides, snc. Sito ufficiale qui.

2. Giocare al Casinò

Casino Lisboa
L’edificio del Casinò di Lisbona

In Portogallo il gioco d’azzardo è legale dagli anni ’20 del secolo scorso. Attualmente, il Paese conta 11 casinò distribuiti in tutto il territorio nazionale. Mentre il Casinò di Estoril è il più antico, il casinò di Lisbona nel Parco delle Nazioni è il più grande. Aperto il 19 aprile 2006, occupa lo spazio precedentemente occupato dal Pavilhão do Futuro dell’Expo e oltre all’area di gioco ospita 3 ristoranti, 4 locali notturni, una galleria d’arte e 2 sale da concerto, l’Auditorium degli Oceani e l’Arena Lounge. L’ideale per passare una serata differente con gli amici. Non ci resta che dirvi: giocate responsabilmente! Alameda dos Oceanos, n.45. Sito ufficiale qui.

3. Portare i bambini al Pavilhão do Conhecimento

Atrio Pavilhao
L’atrio del Pavilhão dos conhecimentos

Specialmente dedicato alle famiglie è invece il Pavilhão do Conhecimento, il più grande museo interattivo di scienza e tecnologia del Portogallo. Il centro, che si sviluppa su 4.000 metri quadrati, ospita grandi esposizioni a tema e decine di moduli interattivi per esplorare aspetti del mondo della fisica, della matematica e della tecnologia, con l’ottica di renderli più accessibili a tutti. Mostre temporanee e permanenti, conferenze, visite guidate e organizzazione di feste completano l’offerta. Imperdibile per tutti i nostri piccoli geni curiosi. Largo José Mariano Gago snc. Sito ufficiale qui.

4. Fare un aperitivo allo Sky Bar del Tivoli

Sky Bar Interno
L’interno dello “Sky Bar” dell’Hotel Tivoli Oriente. Foto: Manuel Manso / TimeOut

L’Hotel Tivoli Oriente ha aperto uno Sky Bar al 16° piano, con due ampie terrazze che si affacciano sul Tago e il Ponte Vasco da Gama. La vista è mozzafiato, soprattutto al tramonto e di notte, quando la Stazione Oriente e le altre meraviglie architettoniche del quartiere sono illuminate. L’ideale per incontri di lavoro e di piacere, da accompagnare con ottimi cocktails che arrivano al tavolo sempre con pop-corn e patatine. Tutti i fine-settimana il locale offre anche un dj-set. Avenida Dom Joao II n.27. Sito ufficiale qui.

5. Visitare la FIL

La FIL (Feira Internacional de Lisboa) è un importante centro fieristico e congressuale dove si tengono alcuni dei più grandi eventi tematici del Portogallo. Dalla fiera del turismo a quella del vino, passando per IberAnime e il Vintage Festival. Dal 3 al 9 novembre prossimo tornerà ad ospitare per il quarto anno consecutivo il Web Summit, la più grande conferenza mondiale sulla tecnologia, l’innovazione e l’imprenditorialità.

FIL Lisbona
Le installazioni della FIL di Lisbona

Un’opportunità per incontrare imprenditori e investitori di classe mondiale che arrivano appositamente per entrare in contatto con creativi e startup. L’evento offre la possibilità di frequentare diverse lezioni e workshop con esperti di aree tecnologiche e di innovazione provenienti da tutto il mondo. Niente paura se ve lo perdete: il summit è uno degli eventi più appetibili del pianeta; ma gli organizzatori hanno deciso di mantenerlo al Parco delle Nazioni di Lisbona per altri 10 anni. Rua do Bojador snc. Sito ufficiale qui.

6. Mangiare un hamburguer gigante al The Fifties American Diner

Diner Lisboa
Un’ala del ristorante

Niente di meglio, dopo una bella passeggiata sul lungofiume del quartiere, di un frullato di frutta. In questo american diner che ricrea in tutto e per tutto l’atmosfera dei mitici anni ’50 di Elvis e Marylin, potete sorseggiare i tradizionali, spumosi milkshakes… E accompagnarli con gli immancabili hamburger, tutti rigorosamente XXL. I più temerari tra voi, possono cimentarsi direttamente nella challenge lanciata dal ristorante a tutti i suoi clienti, che prevede 1 kg di hamburger alla griglia con bacon, funghi, cipolla, formaggio e contorno di patatine fritte. Giusto per sapere: attualmente il record, detenuto dall’inglese Randy Santel, è di 4 minuti e 7 secondi. Av. Dom João II, Lote 1.17.02 B. Sito ufficiale qui.

7. Frequentare un corso di pittura

Academia Pintura
Un’aula dell’Accademia di Pittura “Parque das Nações”

Una scuola di pittura situata a pochi metri dal fiume Tago: una cornice perfetta per liberare emozioni e creatività. Questa accademia privata offre corsi liberi di disegno, pittura e urban sketching, ed accetta studenti di tutte le età e livelli di esperienza, compresi i bambini. Per chi vive nei pressi del Parco delle Nazioni, o per chi ha il piacere di frequentare il quartiere oltre la mera passeggiata, questa potrebbe essere un’ottima opzione rilassante. Passeio de Neptuno, n.29D. Sito ufficiale qui.

8. Fare una partita al 1UP Gaming Lounge

1up Bar
La sala principale del 1up Bar

Gamers di tutto il mondo in visita a Lisbona, questo è il posto che fa per voi. 1UP Gaming Lounge è il primo pub tematico in Portogallo interamente dedicato ai videogiochi, con all’interno un bar/ristorante, una sala giochi e – ovvio – un negozio specializzato. A disposizione di tutti i clienti, console retrò e attuali, pc, riviste internazionali, musica e un menu con opzioni carnivore, vegetariane e vegane (si sa, la febbre del gioco colpisce tutti in maniera trasversale). Con appena 5 € di consumazione, si ha diritto a un’ora di gioco gratis. Il posto è ormai diventato un luogo di ritrovo per tutti gli appassionati: chi pensa che i fan dei videogiochi siano persone incapaci di socializzare, potrebbe cambiare idea dopo un salto al 1UP. Passeio de Neptuno, n.5. Sito ufficiale qui.

9. Diventare un eroe del cinema al Centro de Realidade Virtual

Realidade Virtual
Uno dei simulatori del centro

Per tutti gli amanti dei videogiochi le attrazioni del Parco delle Nazioni non sono finite. Il Centro de Realidade Virtual mette a disposizione dei clienti 500 metri quadrati interamente dedicati alla realtà virtuale immersiva. All’interno, diverse escape rooms e simulatori ultramoderni che offrono decine di esperienze, da vivere da soli o in gruppo (massimo 6 persone). Dalle corse motociclistiche, al “cinema immersivo” – dove si “vive” un film come un personaggio – al gioco di Google Earth che permette di “teletrasportarsi” e vagare per qualsiasi città del mondo. C’è anche un Kids Cinema Theatre, com più di 10 contenuti sportivi e educativi per bambini dai 3 ai 10 anni. Ed. Mar do Oriente, R. do Mar Vermelho Loja 2C. Sito ufficiale qui.

10. Fare un tour di Arte Urbana in bicicletta

Sin dai tempi dell’Expo, Parque das Nações si presenta come una vera e propria galleria di arte urbana e contemporanea a cielo aperto. Negli anni, le piazze e le strade del quartiere si sono riempite degli interventi di numerosi artisti portoghesi e internazionali. Vale dunque la pena, per tutti gli appassionati d’arte, di noleggiare una biciletta per fare un tour. Il servizio GIRA, lanciato nel settembre del 2017, funziona con una applicazione: basta pagare online e ritirare una bici in una delle “stazioni” disponibili nel quartiere (Alameda dos Oceanos, o Stazione Oriente).

Lince Iberica
La lince iberica di Bordalo II

Le opere da vedere sono decine. Dal grande pannello di azulejos dell’islandese Erró nell’Av. Dom João II, raffigurante personaggi dei comics e dei cartoon, alla lince iberica di Bordalo II, interamente realizzata con i rifiuti e posta nel Rossio dos Olivais (vicino all’Altice Arena), passando per l’Homem-Sol di Joege Vieira, scultura monumentale alta circa 20 metri, e l’homem muralha di Pedro Pires, complesso statuario nel Passeio Heróis do Mar. Lelenco potrebbe continuare a lungo: meglio pianificare prima il tour consultando la lista delle opere qui.

Marco Sabatino

Autore: Marco Sabatino

Palermitano, classe 1979. Nel 2004 ho conseguito il diploma in Pittura (con tesi in Storia dell’Arte) presso l’Accademia di Belle Arti della mia città. Da sempre lettore vorace e appassionato di scrittura creativa, sono arrivato in Portogallo il primo ottobre 2009, e quasi contemporaneamente ho cominciato a scrivere per il BLOG DI MUNDO, dove racconto con un pò di ironia (ma giusto un pizzico, eh) del Paese e della sua straordinaria capitale, Lisbona.
Parco delle Nazioni: non solo Oceanário ultima modifica: 2019-10-21T06:05:29-04:00 da Marco Sabatino

Commenti

To Top